Lavoratori della Sivibus in sciopero: "A rischio la manutenzione degli autobus"

Si tratta della concessionaria di Iveco Bus per la Sicilia, che ha in appalto la manutenzione dei mezzi Amat e di diverse aziende di trasporto pubblico. Fiom e Uilm: "Da mesi i 40 lavoratori non percepiscono regolarmente gli stipendi"

Da oggi sono in sciopero i lavoratori della Sivibus, concessionaria di Iveco Bus per la Sicilia, azienda con sede in via La Malfa che ha in appalto la manutenzione degli autobus dell’Amat e di diverse aziende di trasporto pubblico siciliane. La decisione è stata presa durante l’assemblea dei lavoratori al termine della quale Fiom Cgil Palermo e Uilm Palermo hanno proclamato l'astensione dal lavoro.

Il sindacato spiega che "venerdì scorso, durante un incontro in Sicindustria, la Sivibus ha comunicato ai sindacati la decisione di porre l’azienda in liquidazione a causa della condizione economica e finanziaria che non consente l’operatività quotidiana. Da mesi la Sivibus non è più nelle condizioni di far fronte al magazzino ricambi per mancanza di liquidità con l'impossibilità ormai di provvedere alla riparazioni dei mezzi e alle manutenzioni". Secondo quanto reso noto dal sindacati "da mesi i 40 lavoratori, metalmeccanici e del commercio, non percepiscono regolarmente gli stipendi, vivendo il dramma della possibile perdita del posto di lavoro, dopo aver lavorato in un'azienda che opera nel settore dagli anni '50".

"I meccanici, in particolare, hanno garantito in questi anni il regolare funzionamento del servizio pubblico cittadino e regionale. E oggi si ritrovano in questa penosa situazione non per mancanza di commesse ma per l’impossibilità di farvi fronte – dicono Angela Biondi e Vincenzo Comella, segretari generali di Fiom e Uilm Palermo - Abbiamo già chiesto un incontro urgente agli assessori competenti, Giusto Catania e Giovanna Marano, per affrontate immediatamente la situazione e salvaguardare i lavoratori. È assurdo ritrovarsi in una situazione di crisi tale e non perché siano venute meno le commesse. Il Comune – aggiungono Biondi e Comella - dovrà comunque garantire il servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria dei mezzi Amat. Chiediamo all’amministrazione comunale di garantire altresì soluzioni che possano dare continuità lavorativa ai dipendenti. Lo sciopero continuerà fino a quando non saremo convocati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento