rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Economia

Si­cu­rez­za nei luo­ghi di la­vo­ro, Vir­zì (Inail): "In­di­spen­sa­bi­le cam­bio cul­tu­ra­le"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“La salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro è anche una questione culturale e quindi di mentalità”. Così Filippo Virzì, componente del Comitato Consultivo Provinciale dell’Inail di Palermo in occasione di un meeting organizzato a Palermo da Sicindustria. “Alla luce delle novità normative di modifiche al Testo Unico Legge numero 215/2021 – spiega Virzì – si registra un sostanziale cambio di marcia del Legislatore, le innovazioni normative prevedono aggiornamenti importanti, è stato un arricchimento ascoltare nel corso del meeting di oggi le idee e le posizioni dei rappresentanti delle imprese e dei lavoratori”. “Un confronto costruttivo in particolare sulla nuova figura del Preposto – aggiunge – elemento di collegamento fra il lavoratore e il Dirigente aziendale e/o il datore di lavoro che rappresenta la chiave di svolta nel campo della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro al fine di una corretta applicazione normativa”. “Il Co.Co Pro. dell’Inail del capoluogo regionale – conclude Virzì – ha fatto appello con una lettera aperta a tutte le istituzioni, alle aziende, alle lavoratrici e ai lavoratori per contribuire a migliorare la consapevolezza dei datori di lavoro che investire in sicurezza non è un costo ma un elemento imprescindibile che connota l’attività d’impresa, e per i lavoratori un pre-requisito che non può mai essere oggetto di compromessi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si­cu­rez­za nei luo­ghi di la­vo­ro, Vir­zì (Inail): "In­di­spen­sa­bi­le cam­bio cul­tu­ra­le"

PalermoToday è in caricamento