menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicindustria lancia l’allarme: "Imprese della ristorazione paralizzate"

L’associazione industriali raccoglie e rilancia l’Sos della sezione Agroalimentare di Palermo, sottolineando che "non c’è traccia dei contributi promessi col decreto Ristori. Annunciati per il 15 novembre, non sono ancora arrivati"

Sicindustria lancia l’allarme per l'economia: "le imprese della ristorazione sono paralizzate, tutta la filiera a valle è al collasso. E non c’è traccia dei contributi promessi col decreto Ristori. Annunciati per il 15 novembre, i contributi promessi alle imprese non sono ancora arrivati". L’associazione industriali raccoglie e rilancia l’Sos della sezione Agroalimentare di Palermo, guidata da Annibale Chiriaco, e solleva un tema che vede insieme tutte le filiere produttive collegate al settore HoReCa, Hotel, Restaurant, Caffè.

Già nei giorni scorsi Chiriaco aveva denunciato che: “si assiste a un’emergenza senza precedenti tra il crollo degli ordini e il dramma delle microimprese della filiera produttiva e di distribuzione agroalimentare che oggi si trovano di fronte al rischio di chiusura”.

E c’è di più: all’indomani dell’uscita del decreto cosiddetto "Ristori Ter", il mondo produttivo sta facendo i conti con tutte le falle dei decreti "Ristori" e "Ristori Bis", che garantiscono alcuni settori produttivi e di distribuzione, ma lasciano fuori la stragrande maggioranza delle filiere.

“In un momento così critico per il Paese – conclude Alessandro Albanese, vicepresidente vicario di Sicindustria  - è fondamentale che il Governo affronti il tema dei ristori in maniera completa e che tuteli tutte le realtà produttive locali per ora soffrono sotto i colpi straordinari dalle ultime restrizioni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento