Economia Montepellegrino

Sgb al sottosegretario al ministero del Lavoro, Accoto: "C'è bisogno di lavoro"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Nella mattinata di ieri, 28 aprile 2021, una delegazione del Direttivo Nazionale SGB ha incontrato, in modalità telematica,la Sottosegretaria al Ministero del Lavoro,Sen. Rossella Accoto. In merito all’internalizzazione degli ex LSU SGB, ha sollecitato il secondo bando di assunzione,già sottoscritto dal MIUR e dal Ministero dell’Economia e Finanze. SGB ha sottolineato che l’art. 2, comma 5-sexies del DL 126 del 20.12.2019 ha autorizzato anche l’avvio di una seconda selezione per ulteriori assunzioni ATA ex LSU. Il nuovo concorso ATA ex LSU è finalizzato ad assumere il personale che ha lavorato per almeno 5 anni, comprensivi del 2018 e del 2019, come dipendente a tempo determinato o indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento dei servizi di pulizia e ausiliari nelle scuole statali.

In base alla ricognizione effettuata dal Ministero dell’Istruzione, i posti di lavoro ATA da coprire nelle scuole sono 1953, per una platea di personale ex lsu di circa 4000 lavoratori che non hanno avuto accesso alla prima procedura. SGB ha fatto presente l’insufficienza dei posti al fine di completare il percorso di stabilizzazione, al quale si affiancano 2 ulteriori ordini di situazioni: 1) Non tutti i lavoratori ex lsu hanno i requisiti richiesti, in ordine al titolo di studio o ai 5 anni di anzianità minima richiesta per l’accesso alla procedura concorsuale. 2) La procedura non è accessibile neanche per gran parte dei lavoratori, anche quelli in possesso di tutti requisiti, perché pone il vincolo di partecipazione solo nella provincia dove si prestava servizio e ci sono territori, moltissime provincie ed anche intere regioni, dove non sono previsti posti a concorso. SGB ha inoltre ricordato alla Sottosegretaria come i 4000 lavoratori attualmente non stabilizzati svolgessero già per anni la loro funzione nelle scuole del proprio territorio, evidenza di un fabbisogno sostanziale. SGB ha inoltre evidenziato che le cooperative, con la chiusura dell’appalto, pur avendo ancora numerosi cantieri ed appalti pubblici persistenti, al fine di non procedere al licenziamento, hanno collocato “in sospensione” i lavoratori ex lsu non stabilizzati, approfittando di un istituto contrattuale che non interrompe il rapporto di dipendenza ma lascia il lavoratore senza lavoro e senza stipendio per un periodo anche illimitato. La Sottosegretaria Accoto, si è dichiarata molto sensibile ed interessata a questi problemi e si è resa disponibile,ad approfondire tutti questi temi e riconvocare, in tempi brevissimi, SGB per un’ulteriore verifica ed aggiornamento della situazione.

SGB Aldo Mucci

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgb al sottosegretario al ministero del Lavoro, Accoto: "C'è bisogno di lavoro"

PalermoToday è in caricamento