rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Economia

Sciopero dei metalmeccanici Fiom, aderisce anche Rifondazione Comunista

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Rifondazione Comunista di Palermo è a fianco dei metalmeccanici che domani sciopereranno e manifesteranno per le vie di Palermo a difesa del contratto nazionale di lavoro e per un'equa e giusta redistribuzione dei carichi di lavoro di Fincantieri - che ha commesse che assicureranno lavoro fino al 2025 - tra tutti i cantieri italiani e in particolare per quello di Palermo che registra un altissimo numero di lavoratori dell'azienda e dell'indotto, in cassa integrazione.

Il contratto nazionale di lavoro va difeso - dichiara Frank Ferlisi responsabile lavoro della segreteria provinciale di Rifondazione Comunista Palermo - in quanto i lavoratori delle aziende più piccole e/o meno sindacalizzate resterebbero praticamente senza difesa nei confronti del padronato e, inoltre, si concretizzerebbe un'ulteriore frammentazione del mondo del lavoro, e dei metalmeccanici in particolare, perché potrebbero realizzarsi divisioni profonde tra gli operai riguardo le normative, i salari, i diritti, i premi, differenze inaccettabili che potrebbero col tempo fare esplodere la categoria e stroncare la capacità di contrattare del sindacato che perderebbe la sua funzione di rappresentanza. Inoltre è inaccettabile e va respinto energicamente - conclude Ferlisi - ogni tentativo di desertificare il mezzogiorno del paese dalle aziende produttive che hanno perso qualsiasi convenienza a investire nel sud. Non possiamo accettare che il sud d'Italia divenga un deserto produttivo con un'altissima percentuale di disoccupati che o sarebbero costretti a emigrare o a rifugiarsi tra le braccia delle organizzazioni mafiose. In sostanza non possiamo accettare la distruzione del nostro paese. Perché è proprio questo che la borghesia sta facendo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei metalmeccanici Fiom, aderisce anche Rifondazione Comunista

PalermoToday è in caricamento