rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Economia Politeama / Via Ruggiero Settimo

Commercianti in sciopero a Pasqua e Pasquetta, ma c'è chi apre il negozio: è polemica

Critica la segreteria regionale della Uiltucs Sicilia: "Scelta irrispettosa verso lavoratori e tradizione"

Nonostante il mondo del commercio e della distribuzione cooperativa ieri e oggi, in occasione delle festività pasquali, abbiamo aderito allo sciopero indetto nei giorni scorsi dai sindacati c'è chi ha deciso di andare controcorrente e aprire le porte del proprio negozio. Una scelta che non è piaciuta alla Uiltucs Sicilia. “È vergognoso - scrive in una nota la segreteria regionale - che ancora oggi il business prevalga sul rispetto dei lavoratori e delle tradizioni”.

Secondo il sindacato guidato da Marianna Flauto "non è accettabile che si continui a pensare al profitto, restando con le saracinesche alzate in via Ruggero Settimo nonostante tutte le altre aziende abbiano chiuso, in una giornata dal forte significato religioso come la Pasqua”. I lavoratori del settore incroceranno le braccia anche il 25 aprile, primo maggio e 2 giugno. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercianti in sciopero a Pasqua e Pasquetta, ma c'è chi apre il negozio: è polemica

PalermoToday è in caricamento