rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Sindacati

Sciopero del commercio a Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania: "Stop alle aperture nei festivi"

Mobilitazione indetta da Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil: "La liberalizzazione ha sortito l’effetto di incidere negativamente sulla qualità di vita delle lavoratrici e lavoratori"

I sindacati siciliani di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno proclamato lo sciopero regionale del settore commercio e distribuzione cooperativa nei giorni 25 e 26 dicembre, 1 e 6 gennaio prossimi. In una nota le segreterie regionali guidate da Sandro Pagaria, Giusi Sferruzza e Marianna Flauto spiegano che la protesta mira a sostenere "il diritto delle lavoratrici e dei lavoratori del settore di poter conciliare esigenze di vita con esigenze lavorative garantendo loro anche il diritto del riposo nei giorni festivi delle prossime festività natalizie”.

Secondo i sindacati "la liberalizzazione delle aperture commerciali ha sortito l’effetto di incidere negativamente sulla qualità di vita delle lavoratrici e lavoratori peggiorandone anche le condizioni lavorative. Non vi sono evidenze sull’aumento dei consumi, ancor più in questo particolare momento storico segnato dalle tensioni geopolitiche che stanno incidendo fortemente sullo smisurato aumento dei prezzi e, conseguentemente, sul potere d’acquisto delle famiglie siciliane".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero del commercio a Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania: "Stop alle aperture nei festivi"

PalermoToday è in caricamento