Sas, allarme del Siad-Cisal: “Famiglie in difficoltà, pagare subito 1,8 milioni”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“I dipendenti della Sas, Servizi ausiliari Sicilia, hanno diritto come tutti i lavoratori a ricevere puntualmente stipendi e pagamenti, specie se incombe una crisi economica pronta a esplodere anche nella nostra Regione in tutta la sua drammaticità. Abbiamo scritto al presidente, al cda e al collegio sindacale per chiedere un sostegno concreto ai lavoratori”.

Lo dicono in una nota Giuseppe Badagliacca e Angelo Lo Curto del Siad-Cisal. “Parliamo di quasi 2 mila lavoratori - aggiungono Badagliacca e Lo Curto - che ancora aspettano il pagamento della produttività del 2019 (1,2 milioni di euro), di indennità e straordinari del 2019 (quasi 500 mila euro) e del 2020 (altri 100 mila euro): quasi 1,8 milioni di euro che la società deve immediatamente versare per aiutare queste famiglie, specie se monoreddito, ad affrontare il difficile momento”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento