Vertenza Bingo Kursaal, imprenditore milanese investe in città: salvi 35 lavoratori

L'azienda passa alla So.Le srl. A darne notizia il segretario generale Fisascat Cisl Palermo Trapani, Mimma Calabrò: "Ci auguriamo che istituzioni e burocrazia definiscano rapidamente le procedure per evitare rallentamenti e conseguenze negative"

Salvi i 35 lavoratori del Bingo Kursaal srl grazie all’acquisizione di un’impresa milanese. A darne notizia il segretario generale Fisascat Cisl Palermo Trapani, Mimma Calabrò, che ha commentato a caldo la cessione del ramo d’azienda alla milanese Bingo So.Le srl: "Esprimiamo la massima soddisfazione per la positiva risoluzione della vertenza per la quale, come Fisascat, ci siamo fortemente battuti e che per anni ha tenuto sempre col fiato sospeso i 35 lavoratori. Un plauso, dunque, alla loro caparbietà e al senso di responsabilità mostrato in tutti questi anni allorquando, tra mille difficoltà ed incertezze anche economiche, hanno continuato a recarsi sul posto di lavoro per svolgere le proprie mansioni".

A partire, dunque, dalla data odierna tutti e 35 i lavoratori dell’azienda in commissariamento prefettizio dal 2016 passeranno alle dipendenze della So.Le srl. "Come non apprezzare - continua Calabrò - la scelta di un imprenditore del nord di investire sul nostro territorio, garantendo peraltro la continuità lavorativa e reddituale di tutti le professionalità. Ma un sentito e particolare ringraziamento, anche a nome dei nostri iscritti va sicuramente al prefetto di Palermo, Antonella De Miro, e ai commissari prefettizi gli avvocati Maria Nicotra e Giuseppe Privitera per l'enorme impegno profuso e la sensibilità mostrata a sostegno di una vertenza che ha coinvolto decine di lavoratori e le loro famiglie".

"Ci auguriamo che istituzioni e burocrazia definiscano rapidamente le procedure per far sì che le attività possano riprendere al più presto, scongiurando i rallentamenti e le conseguenze causate dalle lungaggini”, aggiunge il segretario generale Calabrò (foto allegata).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento