Vertenza Bingo Kursaal, imprenditore milanese investe in città: salvi 35 lavoratori

L'azienda passa alla So.Le srl. A darne notizia il segretario generale Fisascat Cisl Palermo Trapani, Mimma Calabrò: "Ci auguriamo che istituzioni e burocrazia definiscano rapidamente le procedure per evitare rallentamenti e conseguenze negative"

Salvi i 35 lavoratori del Bingo Kursaal srl grazie all’acquisizione di un’impresa milanese. A darne notizia il segretario generale Fisascat Cisl Palermo Trapani, Mimma Calabrò, che ha commentato a caldo la cessione del ramo d’azienda alla milanese Bingo So.Le srl: "Esprimiamo la massima soddisfazione per la positiva risoluzione della vertenza per la quale, come Fisascat, ci siamo fortemente battuti e che per anni ha tenuto sempre col fiato sospeso i 35 lavoratori. Un plauso, dunque, alla loro caparbietà e al senso di responsabilità mostrato in tutti questi anni allorquando, tra mille difficoltà ed incertezze anche economiche, hanno continuato a recarsi sul posto di lavoro per svolgere le proprie mansioni".

A partire, dunque, dalla data odierna tutti e 35 i lavoratori dell’azienda in commissariamento prefettizio dal 2016 passeranno alle dipendenze della So.Le srl. "Come non apprezzare - continua Calabrò - la scelta di un imprenditore del nord di investire sul nostro territorio, garantendo peraltro la continuità lavorativa e reddituale di tutti le professionalità. Ma un sentito e particolare ringraziamento, anche a nome dei nostri iscritti va sicuramente al prefetto di Palermo, Antonella De Miro, e ai commissari prefettizi gli avvocati Maria Nicotra e Giuseppe Privitera per l'enorme impegno profuso e la sensibilità mostrata a sostegno di una vertenza che ha coinvolto decine di lavoratori e le loro famiglie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci auguriamo che istituzioni e burocrazia definiscano rapidamente le procedure per far sì che le attività possano riprendere al più presto, scongiurando i rallentamenti e le conseguenze causate dalle lungaggini”, aggiunge il segretario generale Calabrò (foto allegata).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento