menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una recente protesta dei lavoratori

Una recente protesta dei lavoratori

Sale bingo, l'allarme: "Oltre 1.500 lavoratori siciliani fermi dall'inizio del lockdown"

La Fisascat: "La riapertura delle sale consentirebbero da un lato di far tornare al lavoro centinaia di addetti, dell'altro sarebbe occasione contrastare l'illegalità nel settore"

"Qualche novità sembra giungere sul fronte sale bingo, secondo quanto previsto dall'ultimo Dpcm in vigore a partire dal prossimo 15 giugno, infatti, il Governo Nazionale demanda alle regioni la possibilità di potersi determinarsi sulla riapertura dalle sale gioco". Inizia così la nota firmata dal sindacato Fisascat Palermo Trapani sulla riapertura delle sale bingo.

"Al presidente della Regione - prosegue la nota - rassegnamo la richiesta degli oltre 1500 lavoratori siciliani del settore fermi dall'inizio del lockdown. Richiamando lo slogan "Il lavoro non è un gioco" lanciato nel corso del flasmob che abbiamo organizzato giorno 22 maggio scorso, i lavoratori hanno chiesto a gran voce di tornare a lavorare. Di fatto - continua la sindacalista - la riapertura delle sale consentirebbero da un lato di far tornare per l'appunto a lavoro centinaia di addetti del settore, dell'altro sarebbe occasione contrastare l'illegalità nel settore. Lanciamo pertanto un nuovo appello al Presidente della Regione affinchè possa positivamente determinarsi per far riavviare l'attività delle sale a partire già da lunedì 15 giugno"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento