In Sicilia il 2018 sarà ricco di sconti, si comincia con i saldi invernali 

Prezzi ridotti a partire dal primo sabato di gennaio. A decidere la data un decreto dell'assessore regionale alle Attività produttive, Mariella Lo Bello. Estese, quasi a tutto l'anno, le vendite promozionali. Il Codacons: "I saldi saranno un flop"

Per la gioia degli amanti dello shopping quello che sta per cominciare sarà un anno pieno di sconti. Si comincia il 6 gennaio con i saldi invernali e, tra una promozione e l'altra, si va avanti per quasi tutto il 2018. Ad introdurre le novità è un decreto firmato dall'assessore regionale alle Attività produttive, Mariella Lo Bello. 

"Le vendite di fine stagione per il periodo invernale del biennio 2018-2019 - si legge nel decreto firmato dall'assessore regionale alle Attività produttive, Mariella Lo Bello - possono essere effettuate dal primo sabato del mese di gennaio al 15 marzo e le vendite promozionali per il biennio 2018-2019 possono essere effettuate dal giorno dopo la fine dei saldi, il 16 marzo, fino al 30 giugno. I saldi per il periodo estivo possono essere effettuati dal primo sabato del mese di luglio (il 7) al 15 settembre e dal 16 settembre (giorno seguente alla fine dei saldi estivi) al 31 dicembre”. In altre parole si comprerà a prezzo pieno solo la prima settimana di gennaio e la prima di luglio.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Codacons annuncia il flop delle vendite

Secondo Francesco Tanasi, segretario nazionale Codacons, i saldi non provocheranno nessuna impennata delle vendite: in Sicilia, la spesa media sarà di 133 euro a famiglia. Diversi i fattori causa del previsto flop degli sconti, a cominciare dalla data di partenza. "Far partire gli sconti a ridosso delle festività natalizie e di Capodanno - secondo Tanasi - è una scelta suicida, perché i portafogli dei siciliani risultano già svuotati dalle spese per regali, pranzi e cenoni". Inoltre, il recente Black Friday avrebbe portato molti consumatori ad anticipare acquisti che avrebbero magari fatto durante i saldi. Infine a decretare la morte delle vendite di fine stagione troviamo il commercio online il quale, grazie a promozioni valide tutto l’ anno, attira un numero sempre crescente di cittadini.

Il testo del decreto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • E' subito folla alla Vucciria, Taverna Azzurra quasi come in periodo "pre-Covid"

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento