menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Balena, il ristorante di pesce nel cuore di Palermo: quando la felicità nasce a tavola

In via Emerico Amari 62 propone pesce e verdure rigorosamente di stagione. Per i più affezionati alla cucina tradizionale, lo chef propone la caponata di pesce spada, i paccheri freschi con ragù di cernia e le fettuccine all'aragosta. E non mancano piatti gluten free

La “Balena”, in via Emerico Amari 62 a Palermo, è la meta ideale dei buongustai alla ricerca dei vecchi sapori. Rustico ed elegante, la specialità della casa è il pesce che il mar Mediterraneo offre con sorprendente varietà. Cucinato in totale rispetto della tradizione siciliana e servito tramite abbinamenti originali aperti a nuove esperienze di gusto. E se a tavola siedono clienti intolleranti al lattosio o al glutine, non c’è alcun problema: la cucina è ricca di ingredienti alternativi, adattissimi a preparare piatti “speciali” senza rinunciare al gusto e alla fantasia.

Materie prime di stagione

Pesce e verdure sono rigorosamente di stagione. Il pesce è quello mediterraneo, freschissimo, acquistato personalmente ogni giorno nei porti pescherecci della Sicilia. La verdura è quella tipica del periodo, una garanzia di freschezza e qualità. Il resto è merito del cuoco, dotato di una grande creatività e una passione per gli abbinamenti. La cucina segue, infatti, il ritmo delle stagioni e riserva la massima attenzione a una materia prima di assoluta qualità che trasforma in piatti esteticamente molto belli e curati, ricchi di gusti e di sapori, espressione di matura intelligenza gastronomica.

2_fritto-2

Non credete di trovare un locale di lusso e globalizzato, perché il ristorante la Balena si rende espressione del più tipico mercato rionale, con il pesce appena pescato che ti invoglia ed emoziona: dal pesce azzurro ai crostacei e ai crudi di pesce più tipici in linea con la stagionalità del mar Mediterraneo.

Ognuno riesce a trovare il piatto perfetto per l’umore, il palato e il budget, spaziando nell’ampia offerta di una cucina che si tuffa a piene mani nel mare e nell’orto e unisce i sapori secondo criteri diversi e innovativi.

Dalla caponata di pesce spada alle fettuccine all'aragosta

Per i più affezionati alla cucina tradizionale, lo chef propone la caponata di pesce spada. A partire dal 1700, la caponata, per la sua corposità, veniva consumata come piatto unico, accompagnata dal pane. Oggi è solitamente preparata come contorno, servita come antipasto. Originariamente gli aristocratici erano soliti consumare una caponata a base di pesce, vera delizia per il loro esigente palato.

Col tempo il pesce venne sostituito dalle melanzane, in quanto i ceti popolari umili, non potevano permettersi di acquistare pesce pregiato. Nel 1869 una famiglia di conservieri di Palermo, in un opificio in corso Tukory, iniziò a produrla industrialmente, inscatolandola in lattine realizzate e saldate a mano, e da lì iniziò a diffonderla e commercializzarla in tutto il mondo, in particolare in America dove veniva molto apprezzata dagli emigrati siciliani.

Se etimologicamente è difficile dare un’origine “certa”, da un punto di vista della storia della gastronomia possiamo fare derivare la ricetta dalla famiglia delle preparazioni alla “scapece”, ossia quelle a base di olio e aceto. Riscoprire gli antichi sapori è così divenuto l’obiettivo principale del ristorante La Balena. Tuttavia, non mancano rivisitazioni degli antichi piatti per i palati più vari, che godranno di tante altre pietanze tra cui, le più acclamate, i paccheri freschi con ragù di cernia e le più che apprezzate fettuccine all'aragosta. 

1_pasta-2

Il menu è interamente consultabile sul sito del ristorante, dove è possibile prenotare un tavolo, visitare il locale virtualmente e apprezzare lo stile e la personalità del ristorante.

Un budget da non temere 

Da non temere il budget! Il ristorante la Balena è esperto nel costruire sul momento un menu che tenga conto di quanto si vuole spendere. Il ristorante, come accade sempre quando in cucina il pesce è fresco di giornata, prevede diverse fasce di prezzo e la possibilità di mangiare (bene) con prezzi ridotti attenti al mercato: è il menu low cost, pensato per chi lavora e non rientra a casa e vuole gustare qualcosa di buono senza spendere troppo. 

Menu fisso a 29 euro 

È possibile spendere ancor meno aderendo al “menu fisso” il quale, con soli 29 euro, serve sulla tua tavola 9 antipasti, 3 primi, 2 secondi e anche il sorbetto. La qualità, il gusto e l’abbondanza sono, infatti, le regole sulle quali è stato creato il menu del ristorante che ha a cuore il rispetto del servizio che non cela il valore della gentilezza. L’accogliente personale illumina la tavola dei nostri clienti, costantemente pronto a soddisfare con immediatezza ogni esigenza. Si tratta di una squadra coesa ed efficace che mantiene il locale in costante pulizia dalla cucina ai bagni, predisposti anche per anziani e disabili.

Vino, dolci ed eventi 

La cantina, in perfetta simbiosi con la cucina, propone etichette di vini nazionali sempre all’altezza dell’occasione. I dolci, quasi tutti preparati sul posto, sono un trionfo di dolcezza, equilibrio e sorpresa. Il ristorante è perfetto per eventi, comunioni, cresime, tavolate più impegnative. Ma adatto anche a coppie, a piccoli gruppi grazie alla disposizione delle sale che sono diverse e si prestano bene sia a cene romantiche che a cene di lavoro. 

Cucina gluten free

La posizione, in pieno centro, ma vicinissima al mare rende giustizia alla vivibilità della splendida città. L’iniziativa del ristorante è un atto di intraprendenza motivata dall’entusiasmo e dall’amore per la buona tavola che si allarga alle nuove esigente del pubblico e ha un grande assortimento di prodotti adatti a chi è intollerante al glutine: una tipologia di clientela in aumento e che qui trova la possibilità di mangiare in tutta sicurezza e all’insegna del gusto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento