"Ripartire dal lavoro", prima manifestazione all'aperto dell'epoca Covid per i sindacati

Cgil Cisl e Uil sono gli organizzatori dell'iniziativa che si terrà, nel rispetto delle norme di sicurezza e distanziamento, presso la terrazza sul mare del Foro Italico

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

S'intitolerà "Ripartire dal lavoro" e sarà, in Sicilia, la prima manifestazione all'aperto dell'epoca Covid delle confederazioni sindacali regionali. Si svolgerà "nel rispetto rigoroso" delle norme di sicurezza e distanziamento tra persone. Cgil Cisl e Uil sono gli organizzatori della mobilitazione, che sarà nazionale e regionale assieme per portare sui tavoli di Palazzo Chigi e Palazzo d'Orleans i temi dello sviluppo e dei ritardi di sviluppo. Dalla sanità alla scuola, dal fisco alla politica per il lavoro, dagli investimenti e le infrastrutture al divario Nord-Sud, dalle Zes alle politiche per la coesione sociale, i pensionati e il mondo giovanile.

La manifestazione si terrà domani, a partire dalle 9,30, nella terrazza sul mare del Foro Italico. L'area del raduno sarà delimitata e l'ingresso sarà consentito solo previa misurazione della temperatura. Lavoratori e sindacalisti che arriveranno da ogni parte della Sicilia saranno ammessi solo se indosseranno la mascherina e dovranno accomodarsi sulle sedie che saranno sistemate nel luogo dell'incontro, distanziate come da disposizioni normative.

Sul palco si alterneranno, con i segretari di Cgil Cisl e Uil siciliane Alfio Mannino, Sebastiano Cappuccio e Claudio Barone, nove delegati in rappresentanza dei diversi settori dell'economia. A moderare gli interventi sarà Salvo Toscano, direttore di Livesicilia.it. Gigi Sbarra, segretario generale aggiunto della Cisl nazionale, tirerà le fila della giornata, che vedrà i lavoratori mobilitarsi in tutte le regioni d'Italia.  

Torna su
PalermoToday è in caricamento