Martedì, 15 Giugno 2021
Economia Resuttana-San Lorenzo / Viale Strasburgo, 387

Dopo quattro mesi riapre i battenti lo storico bar Recupero

Dopo il brutto colpo subito alla fine del 2014, l'esercizio commerciale torna in attività nei locali di viale Strasburgo. A gestirlo sarà la figlia della famiglia Recupero, Chiara. A poche materie dalla laurea ha deciso di non partire per la Germania e mettersi in gioco

I nuovi locali del bar Recupero durante i lavori

Lo storico bar Recupero riapre i battenti. La location non sarà più la stessa, ma il marchio si. L'inaugurazione dei locali di viale Strasburgo, quelli dove sorgeva "Squisito", è prevista per il prossimo venerdì. Le ricette, per gli affezionati clienti che si incontravano in via Malaspina, saranno sempre le stesse del bar nato nel 1970. Dopo le grane economiche che hanno coinvolto il punto vendita chiuso a novembre scorso, e che i proprietari sperano di riaprire presto, la sola famiglia Recupero ha deciso di provarci ancora. Ma a gestirlo sarà la figlia, Chiara, seguita passo per passo dal padre Davide: "L'esperienza è qualcosa che non si compra, ma il futuro è nelle mani dei giovani".

Tra operai e geometri, la giovane Recupero si muove con il trench e un metro in legno nella borsa. Con la laurea ad un passo, piuttosto che volare verso la Germania a caccia di un lavoro, Chiara ha deciso di restare a Palermo, apostrofando lei stessa la sua scelta quale "coraggiosa", e riavviare l'attività nella speranza che i clienti più fedeli tornino a fare colazione nel suo bar. "A me, più di tanti altri, mancano un sacco le nostre arancine", spiega. Solo quattro dei vecchi dipendenti torneranno a respirare l'aria del laboratorio, mentre altri due giovani impareranno il mestiere e porteranno la loro voglia di fare.nuovo bar recupero 1-3

Lo scorso novembre il bar di via Malaspina aveva abbassato le saracinesche, un po' per i debiti e un po' per problemi di altro genere, facendo montare la preoccupazione tra i dipendenti e il dispiacere tra gli abitanti del quartiere (e non solo). Un duro colpo dopo quello già subito nel 2012, quando la struttura fu costretta a chiudere a seguito di una procedura fallimentare causata da un contenzioso con il condomino che ospitava i locali della pasticceria e che si riferiva a quote condominiali arretrate. Ma la musica, almeno per il momento, sembra essere cambiata. "C'è grande entusiasmo. Rimbocchiamoci le maniche e mettiamoci a lavorare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo quattro mesi riapre i battenti lo storico bar Recupero

PalermoToday è in caricamento