Sabato, 25 Settembre 2021
Economia Ficarazzi

Netturbini ex Coinres licenziati, in cinque (su 180) tornano a lavoro 

Lo ha deciso la Srr Palermo Area metropolitana, guidata dal commissario Natale Tubiolo. Presteranno servizio al Comune di Ficarazzi. La Cisl: "Anche gli altri comuni del palermitano e le altre ditte aggiudicatarie dei servizi di gestione di raccolta rifiuti ottemperino alle leggi"

Rientrano a lavoro cinque dei 180 operatori ex Coinres licenziati nel 2013. A disporre il loro rientro è stata la Srr Palermo Area metropolitana guidata dal commissario Natale Tubiolo, secondo quanto previsto dalla legge regionale 9/2010. I cinque operai presteranno servizio al Comune di Ficarazzi alle dipendenze delle ditte “Roma Costruzioni/Ciclat”, aggiudicatarie del servizio di gestione dei rifiuti.

“Finalmente - commentano Dionisio Giordano segretario regionale Fit Cisl Ambiente e Alessandro Miranda segretario provinciale Fit Cisl Ambiente - ci siamo. Un apprezzamento va al sindaco di Ficarazzi, Paolo Martorana, e alle due aziende che hanno finalmente applicato e rispettato la legge e gli atti di gara, a differenza di altri comuni del palermitano e di altre aziende aggiudicatarie dei servizi di gestione rifiuti, che continuano inspiegabilmente contro ogni diritto di legge a non assumere i lavoratori aventi diritto, ad esempio il Comune di Villabate e la ditta Tech Servizi di Siracusa. L’auspicio è che anche gli altri comuni del palermitano e le altre ditte aggiudicatarie dei servizi di gestione di raccolta rifiuti ottemperino alle leggi e alle procedure di gara che individuavano chiaramente i lavoratori aventi il diritto a lavorare”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Netturbini ex Coinres licenziati, in cinque (su 180) tornano a lavoro 

PalermoToday è in caricamento