rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Economia

Straordinari non pagati e nuovi incarichi, i regionali in stato di agitazione

I sindacati Cobas-Codir, Sadirs, Cgil, Cisl e Uil, Ugl, Dirsi e Siad uniti contro il governo Musumeci: "Non bastano più i tavoli a cui abbiamo partecipato, le richieste di incontri a vario titolo, le segnalazioni. Assistiamo inermi alla superficialità nell’affrontare argomenti seri"

Da oggi il personale della Regione è in stato di agitazione. Lo annunciano i sindacati sottolineando che la scelta arriva dopo un nuovo e infruttuoso incontro all'Aran "che sta creando ulteriore sconforto e forti preoccupazioni tra tutto il personale sia esso del comparto sia dell’area della dirigenza".

"Non bastano più - si legge in una nota di Cobas-Codir, Sadirs, Cgil, Cisl e Uil, Ugl, Dirsi e Siad - i tavoli negoziali a cui abbiamo partecipato, le richieste di incontri a vario titolo  comprese quelle a tutt’oggi rimaste inevase, le segnalazioni, assistiamo inermi alla superficialità nell’affrontare argomenti seri per la qualità dei servizi e le condizioni di lavoro di tutto il personale. Troppo poche a oggi le risposte per colmare questo divario e disagio continuo".

In particolare, i sindacati denunciano "la mancata ripresa dei lavori della commissione paritetica sui Sistemi di classificazione professionale; il blocco della contrattazione collettiva regionale per la ripartizione delle risorse del 'Fondo risorse decentrate', il blocco della trattativa sul rinnovo del contratto dell’Area della dirigenza nonostante a livello nazionale i lavori siano in fase avanzata; la mancata erogazione dell’indennità di vacanza contrattuale (IVC) relativa al rinnovo del triennio successivo 2019-2021 del comparto; la mancata liquidazione degli arretrati maturati relativi al contratto 2016-2018". E ancora "la mancata liquidazione delle spettanze del saldo Famp 2018, la mancata sottoscrizione dei contratti individuali di lavoro dell’area della dirigenza a seguito dell’emanazione in data primo agosto del nuovo regolamento degli assetti organizzativi dei Dipartimenti regionali che sta comportando il mancato pagamento della relativa parte variabile".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Straordinari non pagati e nuovi incarichi, i regionali in stato di agitazione

PalermoToday è in caricamento