Lunedì, 22 Luglio 2024
Fondi Pnrr

Percettori di Reddito e di Naspi, stanziati 56 milioni per la formazione e il reinserimento lavorativo

L'avviso destinato agli enti accreditati presso la Regione è stato pubblicato sul sito istituzionale

Oltre 56 milioni di euro stanziati per l'aggiornamento, il miglioramento e il reinserimento lavorativo di soggetti esclusi dal mercato del lavoro come i percettori di Reddito di cittadinanza, di Naspi o di Dis-Coll e i lavoratori impegnati in attività socialmente utili (Asu) già individuati nel Piano attuativo regionale del programma nazionale Gol, Garanzia occupabilità dei lavoratori. Si tratta di risorse a valere su fondi Pnrr, finanziate dall’Unione Europea con Next Generation EU Missione 5 “Inclusione e coesione”.

L'avviso destinato agli enti di formazione professionale accreditati presso la Regione Siciliana è stato pubblicato sul sito istituzionale del dipartimento regionale della Formazione professionale per l’attuazione del programma Gol. Il bando completa l’azione di riforma delle politiche attive del lavoro, che, oltre a Gol, prevede un Piano per le nuove competenze, il potenziamento dei centri per l’impiego e il rafforzamento del sistema duale. 

Agli enti di formazione professionale viene chiesto di offrire percorsi formativi di aggiornamento (upskilling) per lavoratori già in possesso di competenze spendibili e percorsi di riqualificazione (reskilling) per quelli rimasti lontani dal mercato lavorativo e con competenze non adeguate ai fabbisogni richiesti.  

Nell’ambito della dotazione finanziaria assegnata per la prima annualità per l’attuazione delle misure previste dal presente avviso, sono messi a bando oltre 10 milioni di euro per i percorsi di aggiornamento e 46 milioni per i percorsi di riqualificazione. Gli enti potranno presentare la domanda di partecipazione al catalogo dell’offerta formativa anche in forma associata nell’apposita piattaforma Gol, seguendo le procedure indicate nell’avviso. La piattaforma sarà disponibile a far data dal trentesimo giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana. A partire dal giorno di apertura del sistema informatico, saranno prese in considerazione le istanze pervenute nei primi trenta giorni.

"Con questo avviso - sottolinea l’assessore regionale all’Istruzione e Formazione professionale, Girolamo Turano - intendiamo principalmente accompagnare le persone, soprattutto quelle che presentano particolari situazioni di svantaggio o fragilità, in un percorso volto al miglioramento delle proprie competenze e all’ingresso o al reinserimento nel mercato del lavoro, garantendo la centralità della persona e la libertà di scelta. In linea con le priorità del Pnrr la gran parte dei percorsi che verranno attivati prevedono il rafforzamento delle competenze digitali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percettori di Reddito e di Naspi, stanziati 56 milioni per la formazione e il reinserimento lavorativo
PalermoToday è in caricamento