Economia

Ferrandelli: "Sbloccare subito vertenza Almaviva"

Il deputato del Pd: "Non dare alibi ad azienda su delocalizzazione"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Ho chiesto ed ottenuto la convocazione urgente di un tavolo tecnico congiunto Regione, Comune, Agenzia dei beni confiscati e sindacati per sbloccare l'iter di assegnazione di una sede che ospiti il call-center palermitano di Almaviva così da scongiurare ipotesi di delocalizzazione e verificare le reali intenzioni dell'azienda".

Lo ha detto il deputato regionale del Pd, Fabrizio Ferrandelli che stamane ha partecipato alla manifestazione dei 4500 lavoratori del call-center di Palermo e successivamente, dopo un colloquio telefonico con l'assessore regionale Linda Vancheri, si è recato con una delegazione di lavoratori e dei sindacati alla presidenza della Regione per esporre lo stato dell'arte e definire "strategie utili ed immediate per dare certezze a migliaia di giovani che da anni vivono in un limbo".

"Faccio un plauso alle organizzazioni sindacali - aggiunge - che stanno conducendo questa vertenza in maniera unitaria e responsabile. Responsabile, nel contempo, deve essere l'azienda Almaviva e dare un segnale di attenzione alla Sicilia a partire dai mille lavoratori a progetto per i quali occorre pensare da subito a processi di stabilizzazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrandelli: "Sbloccare subito vertenza Almaviva"

PalermoToday è in caricamento