Precarie coop sociali: "Pieno salario e riconoscimento del servizio per tutti i giorni che stiamo perdendo"

Diritto al riconoscimento delle giornate non lavorateAssistenti igienico-personale degli studenti disabili nelle scuole, dipendenti delle Coop sociali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il 9 marzo abbiamo fatto lo sciopero delle donne perchè giusto e necessario! Tutte le giornate di lavoro che stiamo perdendo sia in termini di salario che di riconoscimento del servizio per la sospensione delle lezioni nelle scuole ci devono essere riconosciute interamente perché non può essere imputata a noi lavoratrici e lavoratori l'emergenza coronavirus. Pretendiamo risposte dai padroncini delle Cooperative Sociali sugli ammortizzatori, visto che siamo di fronte a cause eccezionali di forza maggiore.

Pretendiamo risposte dai Palazzi del potere, Governo, Regione Siciliana, Città Metropolitana, Comuni verso uno dei settori di lavoratrici e lavoratori che dal Nord al Sud è particolarmente colpito da questa emergenza Coronavirus, il Terzo settore Pianificare in ogni caso il recupero delle ore non lavorate con predisposizione di apposita banca ore da espletare alla ripresa delle lezioni o anche con progetti e/o attività estive specifici per gli studenti disabili come si è già fatto anni fa.

ASSISTENTI IGIENICO-PERSONALE degli studenti disabili precarie/i Coop Sociali Palermo e Comuni limitrofi sempre in lotta Slai Cobas per il sindacato di classe Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento