menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Policlinico, assunti a tempo indeterminato 10 anestesisti-rianimatori

I neo assunti prenderanno servizio il 16 giugno. L'assessore Gucciardi: "Rientrano in quel blocco di 87 immissioni autorizzate dal ministero in deroga a tutte le altre previste dal piano generale per coprire le esigenze segnalate dagli ospedali della Sicilia"

Prime assunzioni da oggi a tempo indeterminato per dieci medici specialisti in Anestesia e Rianimazione, presso l’azienda ospedaliera universitaria “Paolo Giaccone”. Il Policlinico, appena ricevuto il via libera da parte dell’assessorato Salute, ha predisposto, per prima tra tutte le aziende sanitarie del panorama siciliano, l’atto deliberativo con il quale sono stati assunti in via definitiva i 10 anestesisti vincitori del concorso. L’iniziativa rappresenta l’adesione alla “prima fase” del piano assessoriale sulle assunzioni a tempo indeterminato, cioè quella delle assunzioni dei vincitori e idonei da graduatorie pubbliche per una figura specialistica strategica per l’emergenza e urgenza e per la chirurgia di alta complessità.

I neo assunti prenderanno servizio il 16 giugno e andranno a colmare in modo significativo le carenze di organico (10 su 26 posti vacanti in Anestesia e Rianimazione), permettendo così il rilancio delle attività del Policlinico, in coincidenza dell’imminente riapertura e potenziamento di diverse chirurgie specialistiche (plastico-ricostruttiva, urologica) e manterranno, nelle more del successivo piano di assunzioni, gli elevati standard qualitativi per le discipline che operano in emergenza e urgenza (Cardiochirurgia, Neurochirurgia).

Quattro anestesisti, già operativi da tempo con contratti a termine, hanno coronato un percorso lungo e difficile e sono stati ripagati con il riconoscimento delle loro capacità professionali. Per loro, più che di un traguardo, si può parlare del prosieguo di un lavoro svolto con  impegno e  dedizione. Gli altri sei medici, giovani, motivati, competenti, sono new entry provenienti da altre Aziende sanitarie del territorio nazionale che hanno scelto l’unità operativa di Anestesia e Rianimazione, diretta da Antonino Giarratano.

“Si tratta di uno sblocco estremamente importante – ha affermato il manager del Policlinico, Fabrizio De Nicola – che segnala l’attenzione dell’assessorato Salute alla concretizzazione della nuova Rete ospedaliera regionale, approvata dai ministeri della Salute e dell’Economia, coerente con il recente riconoscimento del Policlinico come Dea di secondo livello. Desidero esprimere pubblicamente il mio ringraziamento all’assessore Gucciardi, a Ignazio Tozzo, dirigente generale del dipartimento pianificazione strategica e a Letizia Di Liberti, dirigente responsabile del servizio 1 dell’assessorato, per il loro sostanziale contributo al raggiungimento di questo importante traguardo”.

"Le prime dieci assunzioni autorizzate al Policlinico di Palermo, dopo l’approvazione della nuova Rete ospedaliera per la Sicilia, rappresentano un segnale importante dell’impegno dell’assessorato alla Salute della Regione Siciliana per riempire i vuoti nelle piante organiche delle aziende ospedaliere dell’Isola. I dieci anestesisti assunti al Policlinico – aggiunge l’assessore Gucciardi - rientrano in quel blocco di 87 immissioni autorizzate dal ministero della Salute in deroga a tutte le altre previste dal piano generale per coprire le esigenze segnalate dagli ospedali della Sicilia. È solo un primo passo che si inquadra all’interno di un piano triennale delle assunzioni che sarà completato con lo scorrimento di graduatorie precedenti e con lo svolgimento di nuovi concorsi".

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal rettore, Fabrizio Micari: “Oggi inseriamo un altro tassello importante nel progetto di rilancio ed efficientamento dell’Aoup Giaccone che l’Università e l’Assessorato stanno portando avanti e che punta alla realizzazione del nuovo Policlinico 2020 come ospedale di formazione e di eccellenza inserito pienamente nel quadro della realtà sanitaria siciliana”.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento