rotate-mobile
Economia Contessa Entellina

Percorsi alla scoperta del gusto lungo le antiche trazzere: il progetto turistico di Contessa Entellina protagonista alla Bit

Dal caseificio all’azienda vitivinicola, dall’oleificio fino all’arte dell’iconografia i giovani imprenditori locali vengono messi in rete e raccontati ai visitatori. Il sindaco Spera: "Raccogliamo i primi risultati: i turisti apprezzano il contatto con le persone che vivono nei luoghi"

Antiche trazzere, usate anticamente per la transumanza, diventano percorsi alla scoperta del territorio e metteno in rete i giovani imprenditori locali. Dal caseificio all’azienda vitivinicola, dall’oleificio fino all’arte dell’iconografia. Questo è in sintesi il progetto turistico “Trazzere e gusto” di Contessa Entellina. Il Comune lo ha presentato alla Borsa Internazionale del Turismo, che si chiude oggi a Fiera Milano City, alla quale ha partecipato con “The Best of western Sicily”, un progetto più ampio che ha visto in campo diversi Comuni della Sicilia Occidentale all’interno di un’unica area espositiva, realizzata e progettata dall’agenzia Feedback di Palermo in collaborazione con Telesud Trapani. 

“Il nostro piccolo borgo, che conta 1.500 abitanti ma che insiste in un territorio di 136 chilometri quadrati – ha detto Leonardo Spera, sindaco di Contessa Entellina - è immerso nella Valle del Belice e vanta un’identità molto forte grazie alla tradizione greco-bizantina che ne caratterizza lingua, storia e cultura. Oggi, grazie al progetto Trazzere e gusto, siamo riusciti a trasformare una vocazione agricola in via di sviluppo economico. Abbiamo cominciato da poco più di un anno ma già raccogliamo i primi risultati: i turisti apprezzano il contatto con le persone che vivono nei luoghi e li raccontano”. 

Presente all’appuntamento anche l’attore Paolo Ricca, protagonista di film e fiction televisive, che è nato a Contessa Entellina. “Le origini siciliane mi hanno aiutato a farmi strada nella carriera di attore – ha detto Ricca – nel distinguermi e caratterizzarmi. Di Contessa apprezzo ancora oggi la genuinità, la semplicità dei luoghi e delle persone. Sto lavorando ad una sceneggiatura che possa raccontare un po’ le mie origini dal titolo “I picciotti di Contessa”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percorsi alla scoperta del gusto lungo le antiche trazzere: il progetto turistico di Contessa Entellina protagonista alla Bit

PalermoToday è in caricamento