Sabato, 23 Ottobre 2021
Economia Casteldaccia

Crocetta: "Imprenditori tunisini pronti a rilevare il pastificio Tomasello"

L'annuncio nel corso di un incontro con la stampa. Lo stabilimento di Casteldaccia è chiuso dal 2014. La produzione sarà destinata all'esportazione. Tutti gli ex dipendenti saranno riassunti

Lo storico pastificio Tomasello di Casteldaccia riaprirà i battenti, grazie a una compagine di imprenditori tunisini che sarebbero pronti all'acquisizione. Ad annunciarlo è stato il presidente della Regione, Rosario Crocetta, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo d'Orleans, alla presenza dell'assessore alle Attività produttive, Mariella Lo BelloSami Ben Abdelaali, esperto della Regione per l'internazionalizzazione; di una delegazione tunisina composta da esponenti del mondo della politica, della cultura e dell'imprenditoria.

"Gli imprenditori tunisini che sono qui -  ha detto il governatore Crocetta - hanno acquistato una struttura alberghiera a Palermo e una a Sciacca, e il pastificio Tomasello per produrre pasta siciliana da esportare in tutto il mondo. Non è la prima volta che imprenditori tunisini cercano interlocutori per investire in Sicilia. Parliamo di una Tunisia che diventa dinamica e vuole investire in diversi settori: nell'agroalimentare, nel commercio e nel turismo".

Top secret i nomi e gli importi delle operazioni. Nessuno si è voluto sbilanciare per non compromettere le trattative in corso. Per quanto riguarda gli alberghi invece l'unica informazione al momento nota è che la struttura ricettiva di Palermo si trova nella zona della Stazione centrale. Chiuso nel 2014, lo storico pastificio di Casteldaccia verrebbe riattivato e i 50 dipendenti riassunti sotto la nuova gestione.

Sono tre gli imprenditori interessati al pastificio Tomasello: la delegazione composta da due tunisini e un libico ha fissato un incontro con i legali del pastificio e il curatore fallimentare. "Non sappiamo chi dei tre sarà ad acquistarlo", ha detto Mohsen Marzouk, capo della delegazione tunisini in visita nell'Isola. "Quello che sappiamo è che nello stabilimento di Casteldaccia si produrrà pasta destinata all'esportazione - ha concluso - Gli imprenditori interessati hanno un mercato molto vasto in Africa. Con questi affari si consolida l’asse tra la Sicilia e la Tunisia". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crocetta: "Imprenditori tunisini pronti a rilevare il pastificio Tomasello"

PalermoToday è in caricamento