Giovedì, 5 Agosto 2021
Economia

"Passante, la Sis licenzia 261 lavoratori e il cantiere chiude"

I sindacati ribadiscono il loro no: “Chiediamo un incontro con l'assessorato Infrastrutture e con la Prefettura. Si trovi una soluzione diversa, ci sono trenta giorni di tempo”

La Sis, in un incontro con i sindacati che si è svolto oggi  nella sede aziendale di via Filippo Parlatore, ha confermato l'intenzione di licenziare tutti i 261 lavoratori in seguito all'avvio della  procedura di recesso dal contratto con Rfi, che avrebbe come conseguenza  la chiusura del cantiere.  

“Abbiamo ribadito  che i licenziamenti per noi sono inaccettabili, perché il lavoro c'è e le opere devono  continuare per consegnare il passante ferroviario alla città di Palermo – dichiarano i segretari di Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil  Palermo Ignazio Baudo,  Paolo D'Anca e Francesco Piastra -. Faremo una richiesta di incontro all'assessorato regionale alle Infrastrutture e alla Prefettura di Palermo. Ci sono trenta giorni di tempo per discutere e trovare una soluzione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Passante, la Sis licenzia 261 lavoratori e il cantiere chiude"

PalermoToday è in caricamento