rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Economia

Pasqualino Monti nuovo amministratore delegato di Enav: "Continuerò a lavorare per i porti siciliani"

Il presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, tiene subito a precisare che eventuali nuovi incarichi non gli impediranno di continuare, e di concludere a scadenza, il suo mandato alla guida del network dell'Isola

Per i vertici dell’Enav i giochi sono fatti. L'amministratore delegato sarà Pasqualino Monti, attuale presidente dell’Autorità portuale di Palermo. Prende il posto di Paolo Simioni. Monti però tiene subito a precisare che "eventuali nuovi incarichi" non gli impediranno di continuare, e di concludere a scadenza, il suo mandato alla guida del network siciliano. "Manterrò la promessa e gli impegni assunti quando, nel 2017, ho stretto idealmente la mano alla portualità della Sicilia occidentale e a una squadra eccezionale di collaboratori", ha detto.

"Credo – riprende Monti -  che sia dovere di un amministratore pubblico completare le opere avviate con fatica che hanno consegnato a quest’isola porti in grado di attrarre traffici e commerci, di garantire occupazione ai giovani e ricchezza alle comunità su cui insistono. Il nuovo ruolo, se verrà, è assolutamente compatibile - come dimostrano numerosi altri casi - con quello di presidente dell'AdSP. Naturalmente, sarà mia intenzione rinunciare al compenso che ho fin qui percepito. Ma mai verranno meno nella mia attività professionale spirito di sacrificio, senso del dovere e massima dedizione ed efficienza".

Il secondo mandato di Monti in Sicilia si concluderà nel 2025: “Da manager pubblico non posso perdere questo treno ma non posso, e non voglio, lasciare in asso una rivoluzione avviata che ha prodotto soprattutto un cambiamento di mentalità, ha introdotto un modello Sicilia occidentale che in pochi si aspettavano e che adesso è realtà. E di cui io vado fiero".

“La nomina di Pasqualino Monti al vertice di Enav certifica la professionalità di un manager che in questi anni ha rivoluzionato l’immagine e l’efficienza dei porti della Sicilia Occidentale”. Lo dice Giuseppe Todaro, che in rappresentanza degli oltre 500 portuali di Osp, Portitalia e Clp aggiunge: “Quello che stiamo vivendo nei nostri porti, questa stagione felice frutto della presidenza illuminata di Monti, è un momento forse irripetibile. Finalmente si è passati dalle parole ai fatti. Abbiamo scoperto che le cose si possono pure realizzare, non solo progettare o lasciare nei cassetti come si è fatto per anni. Anche per questo – conclude Todaro – è più che mai importante, adesso, completare l’opera. I prossimi mesi sono un condensato di impegni e di scadenze e sapere che, nonostante la nomina all’Enav, Monti potrà mantenere anche l’incarico all’Autorità Portuale è per noi un grande conforto. Peraltro con un ulteriore vantaggio economico, visto che il presidente rinuncerà al compenso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasqualino Monti nuovo amministratore delegato di Enav: "Continuerò a lavorare per i porti siciliani"

PalermoToday è in caricamento