rotate-mobile
Economia

Ostello Bello annuncia 4 nuove aperture: c'è anche Palermo

Con queste nuove aperture, spiega una nota, quadruplicano i posti letto sul territorio nazionale, che passano da 350 ad oltre 1.500 e sale a oltre 180 il numero di personale che verrà impiegato in tutta Italia

Ostello Bello riapre e arriva in tutta Italia, anche a Palermo. La catena di ostelli fondata nel 2011 da un gruppo di giovani professionisti milanesi non si è mai fermata, impiegando il periodo di stop imposto dal Covid per andare avanti a lavorare ai nuovi ostelli di Genova, Firenze e Roma a cui seguirà poi Palermo. Con queste nuove aperture, spiega una nota, quadruplicano i posti letto sul territorio nazionale, che passano da 350 ad oltre 1.500 e sale a oltre 180 il numero di personale che verrà impiegato in tutta Italia.

Il percorso di crescita di Ostello Bello ha portato ad una significativa espansione dell'attività su tutto il territorio nazionale grazie al lavoro degli ultimi anni, permettendo di portare da 8 a 12 gli "ostelli belli" nel mondo: un numero importante, che permette al progetto di toccare quattro tra le città piu' importanti per il turismo italiano che si aggiungono alle due strutture storiche di Milano, a quelle di Como e di Bevagna e ai 4 ostelli aperti in Birmania, con un impatto positivo sul tessuto sociale ed economico delle città. I nuovi ostelli stanno aprendo al pubblico in questi giorni, in stabili dai 3000 ai 6000 mq2 che sorgono nei centri storici delle quattro città: Genova, che ha aperto la scorsa settimana in via Balbi, dietro il porto e il Museo del Palazzo Reale; Firenze, che ha aperto oggi in via Faenza, tra Santa Maria Novella e la Basilica di San Lorenzo, Roma, a ridosso del Colosseo, e Palermo, che apriranno i battenti nei prossimi mesi.

Un nuovo modo di fare impresa nel turismo quello di Ostello Bello, nata come compagine societaria di piccoli soci che è riuscita, negli anni, a crescere e rafforzare l'attività grazie ad una filosofia fortemente riconoscibile di accoglienza aperta, inclusiva e con un'attenzione particolare al territorio e alle peculiarità culturali e sociali delle città, tanto da arrivare ad ottenere riconoscimenti a livello internazionale, come il Premio "Miglior catena di ostelli al mondo", "Miglior ostello italiano" agli Hoscars Awards 2019 di Hostelworld e nel 2017 l'Ambrogino d'Oro, benemerenza civica che il Comune di Milano assegna alle realtà più meritevoli della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ostello Bello annuncia 4 nuove aperture: c'è anche Palermo

PalermoToday è in caricamento