Opere pubbliche, Cgil e Fillea: "Ok nomina 5 commissari per la Sicilia, ora via ai cantieri"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sono  5 i Commissari straordinari nominati dal Governo per lo sblocco di importanti opere pubbliche in Sicilia. Il provvedimento riguarda  complessivamente la nomina di 29 commissari in tutto il Paese per 57 opere pubbliche e  ha avuto il via libera definitivo qualche giorno fa. “Il nostro auspicio - dicono Francesco Lucchesi, segretario regionale Cgil, e Giovanni Pistorio, segretario generale della Fillea Sicilia- è che adesso opere che consideriamo strategiche possano decollare, nel pieno rispetto dei protocolli sulla sicurezza e sulla legalità”. Le opere commissariate sono la diga Pietrarossa di Caltagirone, i lavori nel porto di Palermo, il percorso ferroviario Messina/Catania/ Palermo e inoltre la Palermo/ Trapaniovia Milo, la Ragusa/Catania e la “Strada degli scrittori” ( Ss 640 Agrigento/ Caltanissetta). “I due esponenti della Cgil chiedono ai commissari nominati “incontri con il sindacato, per potere contribuire alla ripartenza celere dei cantieri assicurando la sicurezza e i diritti dei lavoratori”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento