menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Edilizia, Filca Cisl-Feneal Uil: "Troppe incompiute e il settore rischia la paralisi"

I sindacati chiedono che si istituisca un tavolo Prefettura-Comuni: "Non servono comitati e protocolli per creare lavoro, ma una task force che solleciti e incalzi" le amministrazioni

"Non è più tempo di attesa e i continui ritardi sull'avvio dei cantieri per le opere previste nei comuni del Palermitano, rischiano di paralizzare un intero settore, con conseguenze pesanti per il lavoro, considerato l'aumento sostanzioso di disoccupati che si registrerà nei prossimi anni, e per lo sviluppo produttivo. Per questo riteniamo che non sia certamente determinante prevedere comitati e protocolli per creare lavoro ma piuttosto una task force che solleciti e incalzi i comuni". Lo dicono, in una nota congiunta, il segretario provinciale della Filca Cisl Palermo Trapani e il segretario della Feneal Uil, Pasquale De Vardo, che aggiungono: "Chiediamo a tutti i comuni interessati di fare al più presto un punto della situazione sulla progettazione, di velocizzare anche le procedure di gara ed eliminare l’eccessiva burocrazia usando di più e meglio le conferenze di servizio. È necessario altresì che si attivi un tavolo operativo permanente a cui siedano tutte le forze sociali cittadine, con la regia della Prefettura, visto che ormai i livelli di disoccupazione nel comparto edile palermitano sono da considerarsi come allarme sociale. É fondamentale poi-ì che laddove non siano previsti dei progettistici, si acceda alle norme regionali che ne consentono l’assunzione e che si utilizzino i fondi regionali per le strade provinciali". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento