Economia

Fiat, continua protesta degli operai Occupate l’autostrada e la ferrovia

Al termine dell'assemblea iniziata all'alba le tute blu hanno bloccato la A19 e la stazione di Fiumetorto. Non è bastata la convocazione dei tavoli tecnici tra Lombardo e Romani. Uilm: "Vogliamo certezze occupazionali"

Terzo giorno di protesta per gli operai della fiat

Occupata l’autostrada A19 per 45 minuti e la stazione ferroviaria di Fiumetorto. Non si ferma la protesta degli operai dello stabilimento Fiat di Termini Imerese. Dopo il sit in di ieri in piazza Indipendenza e nonostante la convocazione dei tavoli regionale e nazionale con il governatore Raffaele Lombardo e il ministro Paolo Romani, previsti per martedì e mercoledì prossimi, le tute blu hanno deciso di alzare il livello della mobilitazione.

Al termine di un'assemblea, iniziata all'alba davanti ai cancelli della fabbrica, è stato deciso di occupare per tre quarti d'ora l'autostrada A19 e la stazione ferroviaria Fiumetorto, nei pressi dello stabilimento. "Non ci bastano le convocazioni di martedì e mercoledì - spiega Vincenzo Comella della Uilm - la protesta va avanti fino a quando non avremo certezze occupazionali e produttive sul dopo Fiat e sui piani presentati dalle cinque aziende".

Intanto, torna lentamente alla normalità la circolazione ferroviaria sulla linea Palermo-Messina, dopo l'occupazione dalle 7.45 alle 9 della stazione di Fiumetorto che ha causato la cancellazione di cinque treni regionali. Per garantire la mobilità è stato attivato un servizio di autobus sostitutivi.


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiat, continua protesta degli operai Occupate l’autostrada e la ferrovia

PalermoToday è in caricamento