rotate-mobile
Offerte di lavoro

Domino’s chiude in Italia, l’Antica pizzeria Da Michele offre un posto ai licenziati

L'amministratore delegato dell'azienda, che ha una sede anche a Palermo: "Ecco perché abbiamo deciso di supportare le tante famiglie in difficoltà"

L'antica pizzeria Da Michele offre opportunità di lavoro ai dipendenti di Domino's rimasti disoccupati a causa della chiusura del colosso americano della pizza. Il fatto è stato reso noto dall'azienda che ha il suo locale palermitano in via Libertà.

"Nonostante l’antica pizzeria da Michele proponga un prodotto pizza completamente diverso, la catena Domino’s è sempre stata per noi un esempio a cui puntare, a livello imprenditoriale, per la nostra idea di espansione - ha spiegato Alessandro Condurro, amministratore delegato della società -. È per questa ragione che abbiamo deciso di supportare le tante famiglie in difficoltà, dopo la chiusura delle sedi italiane, offrendo ai dipendenti rimasti disoccupati un lavoro, in una delle nostre sedi nel mondo, nei diversi campi possibili, dal servizio di sala al ruolo di pizzaiolo. Per i nuovi assunti, sarà necessario un periodo di formazione, per conoscere la nostra pizza e poterla portare nel mondo".

Attualmente, l’antica pizzeria Da Michele è presente, a livello mondiale, con 26 sedi: in Italia appunto a Palermo e poi a Napoli, Salerno, Milano, Verona, Firenze, Bologna, tre a Roma, e Lecce. In Europa a Barcellona, Berlino, Amburgo, due a Londra e Manchester, in Giappone a Tokyo, Fukuoka e Yokohama, negli Emirati Arabi con due sedi a Dubai, in Arabia Saudita a Riyad, Al Khobar e Gedda, negli Stati Uniti a Los Angeles. Le sedi stagionali attualmente aperte sono Crotone, Como, presso l’Holton hotel, e Venezia, all’hotel Excelsior. Tra le prossime aperture previste: Santa Barbara negli Stati Uniti e Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domino’s chiude in Italia, l’Antica pizzeria Da Michele offre un posto ai licenziati

PalermoToday è in caricamento