Lunedì, 26 Luglio 2021
Economia

Non studiano e non lavorano: Sicilia regione d'Europa con più giovani nullafacenti, "comanda" Palermo

Il dato che emerge dal 'Regional Yearbook 2018' pubblicato da Eurostat è sconfortante: l'Isola si è confermata, anche nel 2017, maglia nera nel Vecchio Continente per numero di persone fra 18 e 24 anni che "non fanno nulla"

Un oceano di nullafacenti. Si chiamano “Neet” e in Sicilia ce ne sono tantissimi. Più di ogni altro posto in Europa. Neet è l'acronimo di “Not (engaged) in Education, Employment or Training”, cioè nullafacenti, sia dal punto di vista dello studio che del lavoro. Il fenomeno riguarda secondo le statistiche soprattutto questi ultimi anni, ed è localizzato principalmente nella fascia di popolazione che riguarda i giovani. Il dato che emerge dal 'Regional Yearbook 2018' pubblicato da Eurostat è terrificante: la Sicilia si è confermata, anche nel 2017, maglia nera in Europa per numero di persone fra 18 e 24 anni che non studiano e non lavorano.

Il dato, 39,6%, è il peggiore dell'Europa continentale, seguito a ruota dal 38,6% della Campania. Fa peggio solo la Guyana francese con il 45,4%. Fra le 11 regioni con il più alto tasso di neet in Europa, quattro sono del Mezzogiorno: oltre a Sicilia e Campania anche Puglia (36,4%) e Calabria (36%). Il dato siciliano è in leggero miglioramento rispetto al 2016, quando la percentuale di neet raggiungeva il 41,4%, ma resta il peggiore dell'Unione, dove la media è scesa per il quinto anno consecutivo fino al 14,3%. I cosiddetti Neet raggiungono valori tra i più elevati nelle città metropolitane, su tutte Palermo (come ha rilevato l’Istat nel report sulle ‘misure del benessere equo e sostenibile dei territori’, che attestava il dato palermitano del 2016 al 41,5%).

Carmelo Miceli, deputato del Pd, commenta così: "La Sicilia è maglia nera d'Europa per il numero di neet. Quasi quattro giovani su dieci, fra i 18 e 24 anni, non studiano né lavorano. Questa è un'emergenza sociale. Il governo se ne laverà le mani sostenendo che la colpa è degli altri ma nel frattempo non fa nulla per incentivare l'occupazione al Sud, ad esempio creando una 'No tax zone' per le imprese che investono nel Mezzogiorno. Ignoranza e disagio sono le facce della stessa medaglia ma questo all'esecutivo pare non importare, qualcuno forse vuole salvaguardare il proprio bacino elettorale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non studiano e non lavorano: Sicilia regione d'Europa con più giovani nullafacenti, "comanda" Palermo

PalermoToday è in caricamento