Economia

"Passare le Feste in famiglia è un diritto di tutti", scatta lo sciopero del commercio

Le segreterie regionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil aderiscono all'agitazione indetta a livello nazionale per Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania. La richiesta alle istituzioni è di "modificare la normativa, prevedendo la chiusura totale nei festivi e una limitazione delle aperture domenicali”

Rivendicano il diritto a passare le giornate festive in famiglia e di lavorare per scelta, non per obbligo. Anche a Palermo le segreterie regionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, guidate da Salvo Leonardi, Mimma Calabrò e Marianna Flauto, aderiscono allo sciopero del commercio indetto a livello nazionale per Natale, Santo Stefano, Capodanno ed Epifania.

I sindacati chiedono "la chiusura obbligatoria nei giorni festivi e una limitazione alla aperture domenicali, considerato che per il contratto nazionale del settore commercio non è un obbligo lavorare nei giorni festivi, ma è sempre facoltativo”. I sindacati invitano quindi “le lavoratrici e i lavoratori a segnalare alle proprie sigle di riferimento eventuali attività ostative alla volontà dei singoli".

Marianna Flauto, segretario generale della Uiltucs Sicilia, spiega: “in audizione al Senato abbiamo illustrato i dati storici, assieme alle altre sigle, dimostrando che la deregulation non ha prodotto alcun aumento occupazionale o di fatturato, così come invece sostengono ancora altre parti e alcune associazioni datoriali. Ci auguriamo che la politica tenga conto delle istanze avanzate dalla Uiltucs in commissione”.

A Palermo la situazione al momento è variegata. "I centri commerciali Forum, Conca d’oro e Poseidon di Carini - spiegano i sindacati - rimarranno chiusi a Natale e l’1 gennaio ma a Santo Stefano lavoreranno. Quasi tutti i centri commerciali e grandi catene apriranno poi il 6 gennaio". Da qui l'appello “a tutte le istituzioni perché nessuno quest’anno resti aperto. È un fatto di civiltà, tutti a Natale e durante le Feste hanno diritto a trascorrere la giornata con la propria famiglia. Speriamo che la normativa venga emanata il prima possibile prevedendo la chiusura totale nei festivi e una limitazione delle aperture domenicali”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Passare le Feste in famiglia è un diritto di tutti", scatta lo sciopero del commercio

PalermoToday è in caricamento