Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Nadia Spallitta: "Via Roma è un deserto, si rischia la morte commerciale della città”

L'esponente di Europa Verde: "La situazione economica della piccola e media imprenditoria cittadina è drammatica"

 

"La situazione economica della piccola e media imprenditoria cittadina è drammatica". A parlare è Nadia Spallitta, esponente di Europa Verde, che prosegue: "Alcune vie della città, prima luoghi di un'intensa vita commerciale, oggi sono letteralmente desertificati. Questa è la sconfortante dimensione di una delle vie più belle di Palermo, come la via Roma, che negli ultimi 10 anni, soprattutto a causa delle scelte a mio avviso illogiche oltre che illegittime di questa Amministrazione, vive un incessante abbandono dei locali commerciali, che prima l'avevano resa fiorente e ricca. Percorrendo il tratto che dalla stazione arriva a Piazza Sturzo, si susseguono i negozi chiusi e abbandonati, trasferiti fuori dalla Ztl o in vendita, mentre l'amministrazione si intestardisce con provvedimenti che non sono soltanto inutili ma che si stanno rivelando anche dannosi per la nostra economia".

Manca ad oggi - aggiunge Spallitta - un aggiornato piano del traffico urbano, manca il piano metropolitano della mobilità sostenibile, non è chiaro quali siano le opere pubbliche finanziate per il triennio 2020- 2023 e tuttavia ci si ostina con il mantenimento delle Ztl diurne e notturne che sicuramente non hanno risolto i problemi dell'inquinamento, tant'è che nel 2019 la città si collocava al 97esimo posto in Italia su 100 per smog e qualità dell'aria. Tra l'altro non mi sembra che di fronte alla crisi economica, aggravata dai cantieri perennemente ed inspiegabilmente aperti, oltre che dall'emergenza sanitaria, l'Amministrazione comunale si sia attivata con provvedimenti di sostegno rivolti soprattutto agli esercizi commerciali, dalla sospensione della Ztl, quantomeno sotto il profilo tariffario, all'eliminazione della Tari o altre tasse comunali o dalla implementazione, in modo adeguato, dei servizi pubblici, alla velocizzazione dei cantieri, solo per fare alcuni esempi".

Poi la conclusione: "Ritengo che la desertificazione commerciale di importanti vie storiche, come via Roma, implichi responsabilità politiche e amministrative. Auspico che le associazioni di categoria facciano sentire forte la loro voce per evitare la morte commerciale, con tutte le ricadute negative, anche in termini di occupazione e lavoro, della nostra città".

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento