Economia

"Poco personale e carico di lavoro eccessivo", lavoratori della Motorizzazione in agitazione

L'iniziativa è dei sindacati Cobas-Codir, Sadirs, Siad e Ugl-Fna, che denunciano: "Il personale di categoria A e B è usato impropriamente"

La sede della Motorizzazione in via Onorato

I sindacati hanno proclamato lo stato di agitazione del personale delle motorizzazioni civili. I Cobas-Codir, Sadirs, Siad e Ugl-Fna spiegano che "i circa 430 dipendenti lamentano gravi disagi a causa della grave carenza di personale che li costringe a un super lavoro. L’attività viene comunque portata avanti con abnegazione e spirito di sacrificio, in modo da garantire i livelli essenziali”.

I disagi sono anche di altra natura: il personale di categoria A e B verrebbe "usato impropriamente e manca un piano per risolvere tutti questi problemi.  A fronte di ciò - si legge in una nota - le richieste dei sindacati non sono state mai accolte, non sono stati istituiti i necessari profili professionali, non sono state attivate le procedure per attribuire le funzioni di polizia stradale e le tessere di servizio ispettive". 

I sindacati hanno proclamato lo stato di agitazione invitando tutto il personale a svolgere “esclusivamente le mansioni indicate nel contratto e riferite solo al profilo di appartenenza". Il 30 maggio è previsto un incontro all’assessorato regionale alle Infrastrutture nel quale i sindacati auspicano che "vengano individuate tutte le soluzioni utili  o nostro malgrado – dicono gli autonomi – saremo costretti ad attivare altro forme di lotta a tutela dei dipendenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Poco personale e carico di lavoro eccessivo", lavoratori della Motorizzazione in agitazione

PalermoToday è in caricamento