Economia

Mercatone Uno, conclusa la cessione dei negozi: deciso il futuro dei lavoratori palermitani

Firmato a Bologna l'accordo con Cosmo spa: a passare alle dipendenze dell’insegna abruzzese di moda low cost saranno solo 28 dei 46 addetti vendite totali di Palermo, che verranno assunti dopo gennaio in regime di part time a 24 ore settimanali

Si conclude il percorso sulla cessione dei 68 punti vendita del gruppo Mercatone Uno in amministrazione straordinaria. Ad una settimana dall'intesa raggiunta per il passaggio di 55 punti vendita (2.019 dipendenti) alla Shernon Holding srl, i sindacati Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs hanno firmato a Bologna, con le direzioni societarie di Mercatone e Cosmo spa, l'accordo sulla cessione dei 13 negozi, tra cui quello di Palermo. 

L'intesa contempla il trasferimento di 285 lavoratori in totale che passeranno alle dipendenze del marchio abruzzese di moda low cost attivo in Italia ed all'estero con negozi ad insegna Globo, in regime di part-time a 24 ore settimanali. L'accordo sancisce per i sindacati "un diritto di prelazione" nelle future assunzioni, riconosciuto ai lavoratori dei negozi trasferiti esclusi dal passaggio. 

A passare alle dipendenze dell’insegna abruzzese di moda low cost saranno solo 28 dei 46 addetti vendite totali di Palermo, che verranno assunti dopo gennaio in regime di part time a 24 ore settimanali. Nel capoluogo siciliano l'esubero si attesta al 40%. I lavoratori palermitani passeranno dunque dal full time al part time. I dipendenti di Mercatone Uno non trasferiti saranno collocati in cassa integrazione straordinaria a zero ore fino al 13 gennaio 2019, data entro la quale avrà efficacia la cessione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercatone Uno, conclusa la cessione dei negozi: deciso il futuro dei lavoratori palermitani

PalermoToday è in caricamento