Economia

"Da due anni senza indennità per i turni svolti": dipendenti regionali in stato d'agitazione

Il Sadirs lancia un appello al Presidente Musumeci affinchè intervenga: "Il settore dei Beni culturali in Sicilia rischia il blocco totale, altro che aperture notturne"

Protesta regionali - Foto d'archivio

"Dopo quasi due anni il personale regionale attende ancora di ricevere le indennità per i turni svolti". A parlare è il sindacato autonomo dei regionali (Sadirs) che lancia un appello al Presidente Nello Musumeci affinchè intervenga per sboccare la situazione. “E' tutto fermo presso la ragioneria competente - continua il sindacato - che contesta al dipartimento della Funzione pubblica procedure, modalità e altre questioni. E nessuno riesce a sbloccare questa oramai pirandelliana situazione, rendendola oltremodo vergognosa”. 

Il mancato pagamento potrebbe portare - secondo il Sadirs- al blocco totale del settore dei Beni culturali in Sicilia. “Altro che aperture notturne - concludono Peppino Salerno e Giuseppe Di Paola della segreteria regionale del sindacato - come annunciato dal neo assessore Tusa. Urge un tavolo di confronto con interlocutori certi che possano assumersi le responsabilità. Chiediamo un incontro urgente proclamando uno stato di agitazione del personale aderente, riservandoci ulteriori forme di protesta”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Da due anni senza indennità per i turni svolti": dipendenti regionali in stato d'agitazione

PalermoToday è in caricamento