Domenica, 26 Settembre 2021
Economia

Assunzioni in Unicredit Services, la Sicilia resta a bocca asciutta: protestano i sindacati

L'Isola tagliata fuori dal reclutamento di 113 nuovi dipendenti nella "costola" del gruppo bancario che si occupa dei servizi di Information e communication tecnology (Ict), back office, real estate, security e procurement. Raffa (Fabi): "Invertire la rotta". Mingoia (Uilca): "No a una società Milano-centrica"

La Sicilia viene tagliata fuori dalle nuove assunzioni in Unicredit Services e scatta la protesta dei sindacati. La Fabi si dichiara "fortemente amareggiata nel constatare che recentemente sono state effettuate ben 113 assunzioni in Unicredit Services e di queste nessuna nella nostra Isola". A dirlo è il coordinatore regionale Carmelo Raffa, sottolineando che "dopo gli esodi anticipati e i pensionamenti, il personale dell'intero gruppo in Sicilia risulta dimezzato rispetto a dieci anni fa".

Unicredit Services è una "costola" del gruppo bancario dedicata, in particolare, all'erogazione dei servizi di Information e Communication Tecnology (Ict), back office, real estate, security e procurement.

"Per la Sicilia - prosegue Raffa - non è valsa la regola per ogni due esodi un’assunzione. Di fronte alle migliaia di esodi, in Sicilia si è notata solo qualche mosca bianca. Il gruppo Unicredit ha annunciato la creazione di nuovi poli a Napoli e in Sicilia: si proceda in questa direzione non con facili parole, ma con fatti concreti. Apprezzo le doti professionali dell’amministratore delegato di Unicredit, Andrea Orcel, e nel contempo auspico da parte sua un’inversione di tendenza rispetto alle decisioni adottate negli anni precedenti da parte dei vecchi amministratori a discapito del Sud e della Sicilia".

Anche Rosario Mingoia, segretario nazionale responsabile Uilca Unicredit banca, storce il naso: "Mentre Unicredit spa ha effettuato diverse assunzioni in Sicilia, frutto anche degli ultimi accordi sul piano industriale concordati coi sindacati; per quanto riguarda invece Unicredit Services constatiamo l'assenza di assunzioni. Bisogna capire se c'è aria di smobilizzo delle strutture Unicredit Services al Sud per far diventare questa società Milano-centrica: se così fosse per noi sarebbe inaccettabile e come sindacato ci opporremo fortemente. Non possiamo continuare a perdere posti di lavoro che non verranno mai rimpiazzati. Ragion per cui, già da adesso, metteremo in campo tutte le iniziative per contrastare un simile andazzo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunzioni in Unicredit Services, la Sicilia resta a bocca asciutta: protestano i sindacati

PalermoToday è in caricamento