Economia

Manovra, gli enti sciolti per mafia ci costano 5 milioni di euro l'anno

Tra i vari decreti presenti nel testo della legge di Bilancio è presente un decreto che istituisce un fondo per la realizzazione e la manutenzione di opere pubbliche negli enti locali sciolti per infiltrazioni mafiose

Cinque milioni di euro l'anno. E' la cifra prevista nella Manovra che verrà stanziata a partire dal 2018 per consentire la realizzazione e la manutenzione di opere pubbliche negli enti locali sciolti per infiltrazioni mafiose. Il decreto, firmato dal ministro dell'Interno Angelino Alfano e dal ministro dell'Economia Padoan, è contenuto nel testo della legge di Bilancio in cui sono definiti i criteri e le modalità di riparto del fondo. La precedenza verrà data agli enti locali con una popolazione residente fino a 15mila abitanti.

“Ai relativi oneri - si legge  nel testo - si provvede mediante corrispondente utilizzo delle risorse del Fondo ordinario per il finanziamento dei bilanci degli enti locali iscritto nello stato di previsione del ministero dell’Interno”. La somma in dotazione verrà annualmente incrementata con le risporse non utilizzate in ciascun anno, provenienti dal medesimo Fondo ordinario per il finanziamento dei bilanci degli enti locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manovra, gli enti sciolti per mafia ci costano 5 milioni di euro l'anno

PalermoToday è in caricamento