Economia Resuttana-San Lorenzo / Via la Malfa Ugo

Vertenza 4U, raggiunto un accordo: salvi 101 operatori di call center

Con la mediazione del Comune è stata raggiunta un'intesa fra l'azienda e le organizzazioni sindacali. Evitati ulteriori licenziamenti. Previsti contratti di solidarietà, con riduzione media del 16% della retribuzione

Si avvia verso una conclusione positiva la vertenza della società di callcenter 4U che nei mesi scorsi aveva avviato la messa in mobilità dei dipendenti, con il licenziamento dei primi 19. Con la mediazione promossa e coordinata dall'Assessorato per le attività produttive del Comune, la scorsa notte è stato infatti raggiunto un accordo fra l'azienda e le organizzazioni sindacali, grazie al quale non solo saranno evitati ulteriori licenziamenti ma saranno anche riassunti i lavoratori già licenziati, a patto che rinuncino ad ulteriori azioni di rivalsa.

Secondo quanto rende noto l'Amministrazione, l'accordo prevede l'applicazione di contratti di solidarietà, con riduzione media del 16% della retribuzione, e l'applicazioni di incentivazioni all'esodo volontario da parte dell'Azienda.

"L’accordo raggiunto - ha affermato l'Assessore Marco Di Marco che è stato attore protagonista della trattativa - permette di rilanciare l’attività aziendale mantenendo salvi i livelli occupazionali. In questo momento storico è un risultato estremamente positivo, non solo per il risultato specifico, ma perché afferma un principio estremamente importante: ogni vertenza che può condurre alla chiusura di aziende e la perdita di posti di lavoro è una vertenza che riguarda tutta la città e richiede l'impegno congiunto di aziende, lavoratori, sindacati e Amministrazione comunale.

“Ogni singolo posto di lavoro perso - conclude l'Assessore – ha conseguenze dannose per l'intera comunità, da qui l'impegno dell'Amministratore ad agire come facilitatore e mediatore delle controversie”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza 4U, raggiunto un accordo: salvi 101 operatori di call center

PalermoToday è in caricamento