Venerdì, 18 Giugno 2021
Economia Palermo - Aeroporto Punta Raisi

Aeroporto, Autogrill licenzia: lavoratori in assemblea

La società ha chiuso tre punti vendita presso l'aerostazione ma ha aperto il nuovo locale "I quattro canti". Ventitrè i lavoratori che rischiano. Giovanni Turano, rappresentante sindacale aziendale Cildi: "La procedura attuata è illegittima"

Ventitrè lavoratori della società Autogrill Spa, impiegati presso l'aeroporto di Palermo, rischiano il licenziamento. Per protestare contro questa eventualità hanno deciso di  riunirsi in assemblea permanente presso i locali interessati dalla chiusura. "Sono interessate tutte le area, tranne lo stabile che sta all'interno dell'aerostazione, dopo la zona controlli. Abbiamo deciso di fare questa concessione per garantire un minimo di servizio ai passaggeri su richiesta della prefettura", spiega Giovanni Turano, rappresentante sindacale aziendale Cildi.

I motivi dei licenziamenti. "A causa del persistente calo del fatturato dal 2012 ad oggi la società fa sapere che interromperà le proprie attività commerciali operanti  nei punti vendita ristorante/servizio al tavolo, bar centrale e wine bar presso l'aeroporto Falcone-Borsellino. L'intervento coinvolge tutti i dipendenti impiegati a  tempo indeterminato. Una parte dei dipendente potrà essere assorbita presso "I quattro canti", nuovo locale aperto presso l'aeroporto", comunica l'azienda (Il documento ufficiale).

I lavoratori a rischio chiedono la revoca dei licenziamenti. "La procedura attuata da Autogrill Spa è illegittima", dichiara Turano. "Autogrill Spa adduce come  scusante la chiusura di tre punti vendita in aeroporto ma i locali sono chiusi per ristrutturazione. Infatti il bar è stato sostituito da 'I quattro canti', locale  molto più grande che avrebbe bisogno di altro personale per poter permettere ai lavoratori almeno di turnarsi. Il wine bar è e rimarrà chiuso ma nel piano in cui si trova verrà aperta un altro locale più grande, più o meno delle stesse dimensioni de 'I quattro canti' sempre gestito da Autogrill Spa che ha vinto il bando di gara ed ha quindi il monopolio presso l'aerostazione", continua il rappresentante sindacale.

"La verità è un'altra ed è chiara: vogliono far fuori i full time e sostituire nell'arco di tre anni i lavoratori con i part-time", conclude Turano. I 23 lavoratori  per cui è stata attivata la procedura di licenziamento collettivo sono tutti full time (48 ore settimanali). Ad otto dei 23 lavoratori è stato proposto un contratto  part-time (24 ore settimanali) per essere riassorbiti.

Domani in prefettura ci sarà un incontro che coinvolgerà tutte le sigle sindacali, l'azienda e la Gesap, società che gestisce l’area aeroportuale. In previsione dell'incontro le organizzazioni sindacali Filcams Cgil/ Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno diffuso una nota congiunta: "Riteniamo ingiustificato l’atteggiamento di chiusura assunto dall’azienda, alla luce del fatto che la società Gesap, che gestisce l’area aeroportuale, e in questo caso anche committente, dichiarava che la società Autogrill Spa opera in appalto esclusivo per la gestione delle aree ristoro, free-flow, food and beverage e che sarà prevista la riapertura del ristorante dopo le opere di riammodernamento, motivo per il quale si concorderà che trattasi di un esubero temporaneo, legato alla ristrutturazione del ristorante, e non strutturale così come si evince dalla comunicazione resa dalla società Autogrill Spa. Filcams, Fisascat e UilTuCS auspicano che nelle more che si realizzi il tavolo tecnico in Prefettura per la richiamata procedura di raffreddamento e conciliazione, l’azienda possa condurre le opportune verifiche e rivedere la propria posizione convenendo sulla bontà delle nostre proposte che comunque potranno essere rimodulate con l’unico e preciso obiettivo di garantire tutti i livelli occupazionali".

Anche Filt-Cgil Aeroporto Falcone Borsellino esprime solidarietà ai lavoratori dell'Autogrill di Falcone e Borsellino "che in questo momento stanno vivendo ore drammatiche cercando di opporsi a questo atto di barbara macelleria sociale. Lo scalo è in lutto. Nei prossimi giorni valuteremo la possibilità di iniziative di supporto alla loro resistenza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, Autogrill licenzia: lavoratori in assemblea

PalermoToday è in caricamento