Mercoledì, 16 Giugno 2021
Economia

Ksm, trattative inutili: al via la prima tranche di licenziamenti  

Il presidente Milillo parla di scelta obbligata: "E' l'unico modo per non mettere a rischio il futuro dell'azienda e di centinaia di dipendenti"

Dopo mesi di trattative con le organizzazioni sindacali, Ksm conferma la decisione di procedere con la prima tranche di licenziamenti. Secondo l'azienda non ci sarebbe altra scelta per garantire un futuro a chi resta che all’azienda: "Siamo stati costretti ad intraprendere la strada più dolorosa, anche se permane l’auspicio e la disponibilità ad accogliere ogni possibile, tempestiva e concreta soluzione al fine di limitare il numero degli esuberi e quindi i traumi sociali". 

La Ksm ribadisce che le motivazioni vanno ricercate nella crisi del settore dovuta ad una pluriennale liberalizzazione selvaggia. Il management ha cercato un accordo per ridurre temporanemanente i costi operativi ma le rinunce chieste ai lavoratori sono state ritenute eccessive dai sindacati. "Se non si operassero in tempi brevi le suddette, dolorose scelte - afferma il presidente Giuseppe Fausto Milillo - il futuro di altre centinaia di dipendenti sarebbe messo in pericolo". La presidenza comunica, inoltre, di aver accolto positivamente la notizia che la Commissione Lavoro di Palazzo dei Normanni per "approfondire le anomalie" abbiamo deciso di portare la vertenza in commissione Antimafia all'Ars.

"Esprimo piena fiducia nell’operato di verifica da parte degli organi competenti - continua Milillo -, auspicando che si possano fare i dovuti accertamenti anche nei confronti di altre aziende operanti nel settore, sottoponendo al vaglio le relative procedure di affidamento ed esecuzione di appalti pubblici e non, ed il rispetto delle regole e dei diritti dei lavoratori, a cominciare dal pagamento delle retribuzioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ksm, trattative inutili: al via la prima tranche di licenziamenti  

PalermoToday è in caricamento