Economia

Partono i licenziamenti delle guardie Ksm, la protesta: "Tagli illegittimi"

Solo a Palermo la società conta circa 700 guardie giurate. I sindacati contro gli esuberi: "Emerge un ragionevole dubbio sulla fondatezza delle motivazioni..."

“C’è il ragionevole dubbio che il licenziamento di 30 dipendenti della Ksm sia viziato nella forma e nella sostanza. Il monte ore di ferie e permessi non giustifica gli esuberi”. È il commento della Uiltucs alla procedura che riguarda il licenziamento effettivo da oggi. In una lettera inviata al ministero del Lavoro, all’assessorato al Lavoro e alla Prefettura, il sindacato guidato da Marianna Flauto chiede “di non dare corso alla procedura di licenziamento di 30 dipendenti perché emerge un ragionevole dubbio sulla fondatezza delle motivazioni. Solo a Palermo la società conta circa 700 guardie giurate, quasi la metà di quelle in servizio in tutta l’Isola. Nei giorni si è tenuta un'assemblea dei lavoratori per discutere dei continui ritardi nel pagamento degli stipendi e del mancato rispetto degli accordi sottoscritti.

"Da un monitoraggio effettuato – scrive la Uiltucs - emerge come l’esubero dichiarato sarebbe da ritenersi illegittimo o inefficace in quanto emerge che la stragrande maggioranza dei lavoratori oggi continua ad avere un monte ore di ferie e permessi ragguardevole. Si parla di una media di circa 100 giorni per ciascun lavoratore da moltiplicare per gli addetti su tutta la provincia, e in alcuni casi si arriva a 200 giorni. Dunque un monte ore tale da fare ritenere inesistente o priva fondamento la dichiarazione di esubero del personale”.

La Uiltucs sottolinea anche i dubbi sulle procedure legati alla lista del personale “anche alla luce delle continue modifiche apportate dall’azienda alla lista dalla quale emergono errori e omissioni su anzianità, carichi di famiglia, data di assunzione. Ciò emerge anche dalle continue correzioni comunicate dall’azienda. La procedura appare fortemente viziata nella forma e nella sostanza” e il sindacato chiede di ritirare i licenziamenti e di trovare “soluzioni alternative”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partono i licenziamenti delle guardie Ksm, la protesta: "Tagli illegittimi"

PalermoToday è in caricamento