menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex Keller in vendita, nel dramma 200 lavoratori palermitani

Giorni caldi per lo stabilimento di Carini. C'è una nuova offerta: a entrare in campo sarebbe un imprenditore palermitano, ma c'è massimo riserbo sul nome del potenziale compratore. Sindacati sul piede di guerra

"E' stata presentata al tribunale di Cagliari una seconda offerta per l'acquisizione degli immobili del sito Keller di Carini. A entrare in campo sarebbe un imprenditore palermitano. Il giudice delegato, a seguito di questa nuova offerta, ha deciso di espletare un'asta al rialzo il prossimo 20 aprile". Tempi durissimi per i 200 i lavoratori dell'azienda di carrozze ferroviarie, che negli scorsi mesi hanno iniziato a ricevere le lettere di licenziamento collettivo. La prospettiva di un nuovo imprecisato acquirente, di cui però nulla si sa, non rassicura gli operai. Nella nota, inviata da Ludovico Guercio, segretario provinciale della Fim Cisl, Roberto Mastrosimone, segretario regionale della Fiom Cgil, e Silvio Vicari, coordinatore regionale della Uilm Uil, viene confermato il massimo riserbo sui nomi dei potenziali compratori.

"Siamo assolutamente contrari a questa procedura di vendita che non tiene conto della ricollocazione dei 200 lavoratori in mobilità dal 2014" affermano i sindacati che, con una lettera aperta, chiedono "l'intervento immediato da parte delle istituzioni e della politica ma soprattutto un incontro con il futuro vincitore dell'asta. Chiunque rilevi l'ex Keller - concludono - deve tutelare queste famiglie. In caso contrario siamo pronti a forti azioni di protesta, come l'immediata occupazione della fabbrica".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento