Martedì, 16 Luglio 2024
Economia

Italtel vende l'hub di Carini a Hightel Towers: nuova sede trasferita a Palermo

Dall'azienda spiegano: "Il sito è rimasto fermo per oltre 20 anni e ha bisogno di investimenti e nuove progettualità. Stiamo valutando diverse opportunità"

Italtel, multinazionale dell’Information Communication Technology, ha sottoscritto con H Exchange, società immobiliare facente parte del gruppo Hightel Towers spa (azienda romana che progetta e gestisce reti di telefonia mobile), un preliminare di vendita con il quale le società si sono impegnate a formalizzare la compravendita definitiva entro il 31 marzo 2023. Successivamente, nei prossimi mesi, le attività dello storico comprensorio industriale di Carini verranno trasferite in una nuova sede collocata a Palermo e più consona alle attuali esigenze dell’azienda.

Intitolato a Marisa Bellisario, la prima donna manager italiana che è stata alla guida dell’azienda dal 1981 al 1988, il polo di Carini era stato progettato agli inizi degli anni ’70 con ampi capannoni industriali pensati per la produzione di grandi centrali telefoniche, apparati di rete, apparecchi telefonici. Oggi le attività di Italtel ruotano attorno alla progettazione di software applicata alla realizzazione di infrastrutture, servizi e soluzioni per la trasformazione digitale in ambiti quali il Cloud, la cybersecurity, l’IoT, l’Ubb e il 5G, il digital workplace, l’Analytics Automation. A Carini lavorano circa 170 persone, per la gran parte tecnici e ingegneri impegnati nei laboratori di ricerca e sviluppo su attività di progettazione software e sulla messa a punto di servizi innovativi di progettazione e ingegneria delle reti, di automazione e sicurezza informatica.

Gli uffici della nuova sede di Palermo saranno progettati tenendo conto delle esigenze tipiche delle software house e prevederanno spazi funzionali pensati per il lavoro in team e collaborativo. Gli spazi complessivi saranno più ridotti tenuto conto il minore flusso quotidiano di persone dovuto al fatto che l’azienda offre la possibilità di usufruire di modalità di lavoro ibride. Nell’ambito del piano di modernizzazione delle sue sedi, a inizio 2022 Italtel ha trasferito l’headquarter e tutto il personale dello storico sito di Settimo Milanese nella nuova sede di Caldera Park, a Milano.

“Il trasferimento del polo siciliano rientra nel piano di modernizzazione delle nostre sedi italiane che abbiamo avviato con l’obiettivo di migliorare la qualità degli ambienti di lavoro in location più moderne e funzionali e di conseguire un importante efficientamento dei costi di gestione e dei consumi energetici in ottica eco-sostenibile, ha commentato Benedetto Di Salvo, ceo di Italtel. "Palermo resta per noi un polo importante perché nei suoi laboratori di Ricerca e Sviluppo si svolgono attività chiave di sviluppo software e system integration anche in collaborazione con il mondo accademico”.

“Il nostro impegno è di mantenere attivi gli spazi che già da tempo ospitano diverse realtà aziendali e produttive. Ma come è noto il sito è rimasto fermo per oltre 20 anni e ha bisogno di investimenti e nuove progettualità. Stiamo valutando diverse opportunità, e tra le ipotesi quella di riconvertire l’area attualmente non operativa e quella che fino ad oggi ha ospitato Italtel in polo logistico e produttivo focalizzato sulle telecomunicazioni e sulla mobilità sostenibile” ha riferito Gaetano Buglisi, chairman di Hightel Towers.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italtel vende l'hub di Carini a Hightel Towers: nuova sede trasferita a Palermo
PalermoToday è in caricamento