Intesa banca Mediolanum-Fondazione SS Mamiliano e Rosalia per il microcredito

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Verrà firmata a Palermo lunedì 14 ottobre la convenzione tra Banca Mediolanum, Fondazione Mediolanum Onlus e la Fondazione Ss. Mamiliano e Rosalia, espressione della Diocesi di Palermo, per facilitare l’erogazione di finanziamenti a favore di persone con difficoltà di accesso al credito e in condizioni di indigenza residenti in tutta la regione Sicilia. La cerimonia avrà luogo alle 11 a Palermo presso la sede della Fondazione Ss. Mamiliano e Rosalia – Via Benfratelli, 27 – Piazza Santa Chiara, 10 - alla presenza di Giovanni Pirovano, vice presidente di Banca Mediolanum e Vittorio Alfisi, presidente Fondazione Ss. Mamiliano e Rosalia Onlus.

Nell’attuale contesto economico in cui sono sempre più vaste le aree di vulnerabilità e con l’obiettivo di prevenire il ricorso all'usura e facilitare l’inclusione finanziaria, Banca Mediolanum e Fondazione Mediolanum Onlus confermano l’impegno sottoscritto dal 2009 a fianco di fondazioni e associazioni antiusura attive sul territorio nazionale con progetti sociali orientati al sostegno finanziario delle fasce più deboli della popolazione. Banca Mediolanum metterà a disposizione della Fondazione Ss. Mamiliano e Rosalia una linea di credito rotativa con plafond di 200.000 euro che verrà utilizzata per accordare prestiti con rimborso rateale a soggetti in difficoltà, individuati grazie all’attento lavoro della Fondazione in stretta collaborazione con i Centri di ascolto parrocchiali e l’ausilio di volontari qualificati nel settore finanziario. Il rischio di credito delle operazioni di finanziamento accordate graverebbe interamente sulla Banca al netto della garanzia del 30% riconosciuta dalla Fondazione. Con la sottoscrizione della convenzione tra Banca Mediolanum, Fondazione Mediolanum Onlus e Fondazione Ss. Mamiliano e Rosalia, la Banca si impegna ad erogare prestiti rateali a soggetti considerati non bancabili con durata massima di 5 anni (60 mesi) - nei limiti del plafond rotativo sopra indicato - per un importo massimo per ogni singolo finanziamento di euro 10.000. Con la convenzione di oggi, salgono a 8 le Fondazioni associate alla Consulta Nazionale "Giovanni Paolo II" con cui la banca ha stretto accordi garantendo così l’impegno nelle seguenti regioni: Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria, Sardegna, Emilia Romagna, Lazio e Sicilia per un plafond rotativo complessivo di euro 1.800.000.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento