rotate-mobile
Economia

L’80% delle imprese turistiche è in difficoltà: finanziamenti rapidi e agevolati per sostenere la ripartenza

A firmare l'intesa Fidimed-Sicindustria-Skal International Club. L'accordo prevede anche l'assistenza e la consulenza dedicata per valutare qualsiasi altro tipo di esigenza finanziaria legata all'attività

Accordo Fidimed-Sicindustria-Skal International Club per sostenere le imprese del turismo siciliano nella fase di avvio della stagione estiva. Come? Riservando alle aziende del settore associate finanziamenti molto rapidi di importo fino a 400 mila euro, al tasso del 4,50%, garantiti dal Fondo centrale di Garanzia di Mediocredito centrale e controgarantiti da Fidimed. Ma anche assistenza e consulenza dedicata per valutare qualsiasi altro tipo di esigenza finanziaria legata all'attività di impresa o a progetti di sviluppo, nonché il rilascio di garanzie consortili su finanziamenti bancari ordinari.

Alberghi, b&b, affittacamere, ostelli, ristoranti, agenzie di viaggi e società di servizi nell'80% dei casi lamentano difficoltà finanziarie. Un gap che rischia di fare mancare a queste imprese l'appuntamento con una ripresa attesa da due anni. Da qui l'intesa che sarà illustrata nel dettaglio da venerdì a domenica alla Preview di Travelexpo all'hotel Federico II di Enna. 
 
"Ripartire con il piede giusto - ha detto Gregory Bongiorno, presidente di Sicindustria - è fondamentale soprattutto per un comparto che negli ultimi due anni è stato messo al tappeto a causa della pandemia. Ci sono immense opportunità che derivano dall'industria del turismo e i numeri, quest'anno, lasciano presagire una stagione importante per la Sicilia. E per questo che le nostre imprese devono farsi trovare pronte e impegnarsi sempre di più nell'offrire servizi di qualità crescente". 

Per Toti Piscopo, presidente dello Skal International Club di Palermo, "tempo e denaro sono i due elementi essenziali per le imprese economiche, particolarmente quelle turistiche, impegnate ad affrontare un mercato in trasformazione ed evoluzione. E per sostenere tutti gli oneri legati alla ripartenza abbiamo ritenuto utile individuare e convenzionare un partner finanziario credibile ed affidabile come Fidimed quale possibile partner finanziario delle imprese associate, particolarmente quelle turistiche la cui filiera, per profilo professionale ed imprenditoriale, ha esigenze differenziate, per cui il livello di flessibilità diventa strategico".

Infine, Fabio Montesano, A.d. di Fidimed, ha auspicato che "tutte le imprese turistiche, che fanno parte del settore più colpito dalle conseguenze della pandemia da Covid-19, si rivolgano rapidamente e con fiducia a Fidimed per permetterci di aiutarle a superare questa difficile fase di avvio della stagione estiva. Non preparasi acquistando attrezzature, merci e servizi per costruire un'accoglienza di qualità deluderebbe le aspettative delle tantissime persone italiane ed estere che si stanno lanciando con entusiasmo nella ritrovata possibilità di viaggiare. Sarebbe davvero un danno grave perdere questa irripetibile opportunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’80% delle imprese turistiche è in difficoltà: finanziamenti rapidi e agevolati per sostenere la ripartenza

PalermoToday è in caricamento