Dal 18 maggio il parrucchiere si prenota con una app

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Da lunedì 18 Maggio in tante Regioni riapriranno i tanto attesi servizi alla persona: migliaia di parrucchieri, barbieri ed estetisti si stanno attrezzando per mettere in sicurezza i locali con interventi di sanificazione e misure preventive. Tra gli obblighi e le novità proposte dall’Inail, vi sarà, per queste categorie, l’obbligatorietà della prenotazione: ogni servizio dovrà essere pianificato con congruo anticipo e la permanenza in salone dovrà essere limitata all’esecuzione dello stesso.

In questo contesto tantissimi saloni stanno abbracciando in questi giorni delle soluzioni tecnologiche innovative, come delle app di prenotazione: il cliente tramite il proprio smartphone potrà registrarsi e fissare l’appuntamento per il proprio trattamento di bellezza in totale autonomia, 24 ore su 24 e, soprattutto, in totale sicurezza. In questa maniera si evitano i tempi di permanenza in cassa, si ottimizzano le attese e grazie ad un sistema informatico i saloni potranno tracciare chi si presenterà in salone giornalmente, segnalando tempestivamente se qualche cliente presente ha contratto il covid-19. La startup siciliana di WeGest ha realizzato un gestionale e le App, in grado di semplificare la vita a migliaia di parrucchieri in tutta Italia, ed oggi li accompagna in questa nuova sfida col futuro. Il CEO dell’azienda, Rosario Sansone, ha dichiarato: “siamo felici, grazie alle nostra innovazione di poter aiutare il settore dell’artigianato a ripartire con una marcia in più”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento