rotate-mobile
Economia

Pesca, dalla Regione 14 milioni alle imprese danneggiate dagli effetti della guerra in Ucraina

Pubblicato il bando per ristorare i costi aggiuntivi sostenuti dalle aziende del settore ittico: domande via web entro e non oltre il 15 aprile. L'assessore Sammartino: "Aiuto concreto e tempestivo"

Oltre 14 milioni di euro dalla Regione per le compensazioni finanziarie in favore delle imprese di pesca e di acquacoltura per i costi aggiuntivi sostenuti a causa della perturbazione del mercato dovuta alla guerra in Ucraina e degli effetti sulla catena di approvvigionamento dei prodotti.

E' stato pubblicato, infatti, sul portale della Regione Siciliana l'avviso finanziato con la misura 5.68, par 3, contenuto nel Po Feamp 2014-2020. Per una maggiore efficienza e snellimento delle procedure, è stabilito che la presentazione di tutte le domande - entro e non oltre il termine del 15 aprile 2023 - dovrà avvenire in modalità telematica attraverso la piattaforma digitale web dedicata.

"Avevamo promesso ai pescatori siciliani e agli impiegati nel settore dell’acquacoltura - dice l'assessore regionale all'Agricoltura, allo sviluppo rurale e alla pesca mediterranea, Luca Sammartino - di intervenire velocemente; questo decreto dà un aiuto concreto per ristorare dalle perdite e dai mancati guadagni determinati dalla situazione d’incertezza e di distorsione della normale logica di mercato causata dall’invasione russa dell’Ucraina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca, dalla Regione 14 milioni alle imprese danneggiate dagli effetti della guerra in Ucraina

PalermoToday è in caricamento