Gruppo Unicredit: sottoscritta intesa sul premio di produttività 2018

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Gruppo Unicredit: sottoscritta intesa sul premio di produttività 2018. Dopo una complessa trattativa è stata sottoscritta, nella serata del 13 marzo a Milano, l’intesa sul premio di produttività 2018 per i dipendenti del Gruppo Unicredit che tiene conto del risultato di gestione, dei crediti verso la clientela e dei ricavi da commissioni nette. L’intesa prevede un premio una tantum di 800 euro cash per il personale delle Aree Professionali e dei Quadri Direttivi che verrà accreditato a giugno del 2019.

Il premio aumenta a 1.300 euro per i dipendenti che sceglieranno di destinare la somma a conto Welfare, una modalità che consente l’utilizzo della stessa per varie finalità di spesa entro il 27 novembre del 2019. Anche in questo caso l’erogazione è a giugno 2019. Inoltre l’accordo prevede che il Gruppo si faccia carico della copertura collettiva odontoiatrica per euro 88,77 pro capite per l’anno 2019, nonché una erogazione straordinaria a favore della copertura sanitaria dei dipendenti appartenenti alle Aree Professionali e ai primi due livelli dei Quadri Direttivi al fine di mantenere anche per il biennio 2020/2021, un piu’ elevato standard di prestazioni erogate. Soddisfazione espressa dal Sindacato in Sicilia, dove i beneficiari dell’intesa sono circa 2.900.

“Si tratta di un risultato – affermano Gabriele Urzì , Giuseppe Angelini e Salvatore Li Castri, rispettivamente Segretari Nazionali di Gruppo Unicredit FIRST CISL, FABI e UILCA - che riconosce, nel suo complesso, i sacrifici e gli sforzi sostenuti dai lavoratori in un periodo per niente facile e caratterizzato dalle trasformazioni organizzative conseguenti all’attuazione del Piano “Transform 2019”. In Sicilia la situazione è, poi, particolarmente complessa date le poche assunzioni effettuate nell’Isola a fronte di decine di uscite susseguenti alle adesioni agli esodi anticipati. Peraltro siamo riusciti, vista la tempistica dell’accordo, ad intercettare i benefici fiscali in tema di erogazioni di natura premiale e per lo sviluppo del Welfare previsti dalle vigenti leggi in materia”. Palermo 15 marzo 2019

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento