Economia Piazza Procopio Cutò

Gira e Firria, la burgheria e pizzeria palermitana apre nel cuore di via Maqueda

Il terzo punto vendita, nato in piazza Francesco Procopio Cutò, ha ispirato la creazione di un gustoso panino limited edition e dedicato alla figura del viceré spagnolo Bernardino de Cárdenas duca di Maqueda che nel 1599 tracciò l’odierna via. Protagonista è la materia prima scelta solo dai migliori produttori locali

Il centro storico di Palermo, sempre più pedonale, accessibile e attraente per cittadini e turisti, è tornato ad essere il cuore nevralgico della città. Una vetrina imprescindibile per chi fa della valorizzazione dei prodotti del territorio e della diffusione della cultura gastronomica locale il suo mantra quotidiano. Gira & Firria, il fortunato format di ristorazione tutto palermitano ideato dall’imprenditore Simone Domino, non poteva che aprire il suo terzo punto vendita (dopo quello di Piazza Niscemi e via Principe di Paternostro) nei pressi di Via Maqueda, la ritrovata arteria commerciale e turistica cittadina.

La nuova apertura è più precisamente inserita nell’ex Area Quaroni, l’atrio di un vecchio palazzo cadente oggi attentamente ristrutturato che ha dato vita ad un elegante porticato, ribattezzato piazza Francesco Procopio Cutò. Un affaccio esclusivo e riservato sulla trafficatissima via Maqueda dove fermarsi per degustare l’eccellenza dei prodotti del territorio rivisti in un format di ristorazione contemporaneo e dinamico. Hamburger, pizza, panini ma anche carni e insalate, oltre agli invitanti taglieri sono gli elementi che caratterizzano la ricca proposta di Gira & Firria, dove protagonista è la materia prima scelta solo dai migliori produttori locali.

Una selezione di prodotti di altissima qualità e sempre freschissimi che si ritrova anche nella linea “putia”: marmellate, vini, pesti, conserve, condimenti, olio e vino da acquistare al ristornate e consumare a casa per gustare tutto il sapore di “Gira & Firria” tra le mura domestiche. 
Particolarmente gustose le birre Zyz realizzate in collaborazione al Birrificio Artigianale Epica di Sinagra in provincia di Messina, realizzata in tre tipologie: Belgian Ale, White Ipa e Weiss. E poi ancora 11 tra Marmellate, Gelè e Composte in collaborazione con l’azienda Terre Nere dell’Etna. Per il vino, anche questo a marchio Putia è stato invece scelto il nome Balish che significa Belice, il territorio in cui “donna di coppe” la cantina selezionata da Gira & Firria opera. Dalla collaborazione nascono sei vini: tre bianchi chardonnay, grillo, inzolia e tre rossi Sirah, nero d’ Avola e perricone.

L’arredo minimale e colorato dal gusto industriale e lo spazio esterno in cui godersi uno pezzo di cielo incorniciato tra i moderni portici ne fanno un luogo informale e veloce, dove godersi una cena gustosa un pranzo leggero o uno snack pomeridiano. In occasione della nuova apertura sarà anche possibile provare il gustoso panino limited edition ispirato alla figura del duca di Maqueda Bernardino de Cárdenas, il viceré spagnolo che nel 1599 tracciò l’odierna via. Una focaccia di semola siciliana ricca di sapori di chiara ispirazione ispanica: crema di peperone, lonza di maiale in crosta di paprika, caciotta palermitana grigliata e una speciale salsa maionese ricordano i bocadillos camperos e i sapori autentici di una volta.  Il panino Maqueda sarà disponibile per tutto il mese di novembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gira e Firria, la burgheria e pizzeria palermitana apre nel cuore di via Maqueda

PalermoToday è in caricamento