Economia

Carini, il consigliere Gallina: "Sbloccare i fondi per i soggetti impegnati nei cantieri di servizio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"A Carini sono un centinaio le persone impegnate nei cantieri di servizio che aspettano i fondi". Escordisce con queste parole il consigliere comunale Giovanni Galliana. "I cantieri sono nati per contrastare la disoccupazione e la povertà. I fondi messi a disposizione dalla Regione per i cantieri di servizi ammontano a 20 milioni di euro e fanno parte dei fondi europei del Piano di azione e coesione 2014-2020 per la 2Promozione dell’occupazione e dell’inclusione sociale". Insomma nascono per dare un impiego (seppure a termine) ai disoccupati, che andrebbero fattivamente ad occuparsi di tante piccole attività di manutenzione, come sistemare giardini, marciapiedi, strade, mini appalti per rendere i Comuni più belli ed efficienti, che possono usufruire di questi soldi per fare tanti piccoli lavori che renderanno l’ambiente urbano più confortevole, aumentando la qualità della vita dei propri abitanti. Nel mese di Marzo sono iniziati i cantieri poi sospesi a causa della Pandemia legata al Coronavirus e adesso ripresi nel mese di maggio . Ad oggi tutti i soggetti impiegati che hanno svolto con dignita’ il proprio compito si ritrovano senza aver ricevuto le risorse economiche spettanti , un grosso problema in questo momento tragico visto le grosse difficolta’ in cui queste famiglie versavano prima del covid-19 e soprattutto oggi che queste risorse rimangono un’ancora di salvezza per portare il cibo sulla tavola. E’ il momento di agire e sbloccare i fondi per il bene delle famiglie e siamo pronti. Io parlo a nome di tutti loro per mettere in campo tutte le azioni a sostegno di questa causa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carini, il consigliere Gallina: "Sbloccare i fondi per i soggetti impegnati nei cantieri di servizio"

PalermoToday è in caricamento